NAVIGA IL SITO

Il FTSEMib chiude in rosso. Ancora vendite sui bancari

Hanno prevalso le vendite sui bancari. Juventus FC ha registrato la migliore performance di giornata al FTSEMib. Pesante scivolone per Gamenet Group

di Edoardo Fagnani 22 mag 2019 ore 17:48

Piazza Affari e le principali borse europee hanno terminato la seduta del 22 maggio con variazioni frazionali. Hanno prevalso le vendite sui bancari. Juventus FC ha registrato la migliore performance di giornata al FTSEMib, sulle speculazioni relative al nuovo allenatore. Pesante scivolone per Gamenet Group, in seguito al collocamento del 15% del capitale.

mercato-azioniIl FTSEMib ha subito un ribasso dello 0,61% a 20.573 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 20.503 punti e un massimo di 20.738 punti. Il FTSE Italia All Share è sceso dello 0,53%. Progressi frazionali per il FTSE Italia Mid Cap (+0,03%) e il FTSE Italia Star (+0,55%). Nella seduta odierna il controvalore degli scambi è sceso a 1,8 miliardi di euro, rispetto ai 2,09 miliardi di martedì; sono passate di mano 549.601.544 azioni (628.945.842 nella seduta di martedì). Su 386 titoli trattati, 205 hanno registrato una performance negativa, mentre i rialzi sono stati 138; invariate le restanti 43 azioni.

L’euro si è riportato poco sopra gli 1,115 dollari, mentre il bitcoin è rimasto intorno agli 8.000 dollari (oltre 7.000 euro).

Lo spread tra Btp e Bund è salito a 272 punti.

 

CONSULTA le quotazioni dei titoli del SOLMib40

 

Hanno prevalso le vendite sui bancari.

Monte dei Paschi di Siena ha perso l’1,57% a 1,125 euro. L’amministratore delegato dell’istituto senese, Marco Morelli, ha confermato l’obiettivo di ridurre lo stock di unlikely to pay (UTP), ossia le inadempienze probabili di 2 miliardi di euro nell’esercizio in corso, ma ha precisato che il contesto economico non facilità questo tipo di operazioni. Il manager ha aggiunto che l’attuale spread tra Btp e bund tedeschi risulta gestibile e non si è detto preoccupato sul futuro dell’azionariato della banca dopo le prossime elezioni europee.

Ancora uno scivolone di BPER Banca (-2,13% a 3,546 euro), che si è aggiunto al 2,63% lasciato sul terreno nella seduta di martedì.

 

Azimut Holding ha ceduto lo 0,03% a 15,395 euro. L’agenzia Fitch ha peggiorato a “F3” il rating a breve termine sulla solidità finanziaria della compagnia, mentre ha confermato a “BBB” il giudizio a lungo termine. Le prospettive sui rating di Azimut Holding per i prossimi trimestri restano “Negative”, sulla base dello scenario altamente competitivo per il risparmio gestito in Italia.

 

Giornata decisamente negativa per Telecom Italia TIM. Il titolo della compagnia telefonica ha lasciato sul terreno il 2,69% a 0,4555 euro.

 

Juventus FC ha registrato la migliore performance di giornata al FTSEMib. Il titolo del club bianconero ha messo a segno un rialzo del 5,68% a 1,4425 euro, riportandosi sui valori di metà aprile. La società è alla ricerca di un nuovo allenatore dopo la risoluzione del contratto con Massimiliano Allegri. Il quotidiano sportivo La Gazzetta dello Sport ha parlato di un contatto con Maurizio Sarri, attuale manager del Chelsea ed ex allenatore del Napoli. I principali bookmaker puntano sulla suggestione Josep Guardiola, l’attuale allenatore del Manchester City. Tra i tecnici italiani resta in corsa l’attuale allenatore della Lazio, Simone Inzaghi, fresco vincitore della Coppa Italia.

 

Gamenet Group ha subito uno scivolone dell’8,27% a 8,32 euro. TCP Lux Eurinvest ha completato la cessione di massime 4.500.000 azioni ordinarie della società quotata al segmento STAR, corrispondenti al 15% del capitale dell’azienda. La vendita è stata perfezionata a prezzo per azione pari a 8,35 euro, corrispondenti a un valore pari a 37,58 milioni di euro. Gamenet Group aveva terminato la seduta di martedì a 9,07 euro. L’operazione è avvenuta attraverso una procedura di accelerated book building riservata a investitori istituzionali.

Tutti gli articoli su: piazza affari Quotazioni: JUVENTUS FC AZIMUT BCA MPS GAMENET
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Il Reddito di cittadinanza è il nuovo sussidio contro la povertà. Lo si potrà richiedere dal 6 marzo 2019 e verrà distribuito a partire dal 27 aprile. Destinatari, requisiti e importi Continua »

da

ABCRisparmio

Scadenze fiscali settembre 2019 per le pesone fisiche

Scadenze fiscali settembre 2019 per le pesone fisiche

Vediamo quali sono le principali scadenze fiscali per il mese di settembre 2019. Tratteremo in particolare quelle che riguardano le persone fisiche. Continua »