NAVIGA IL SITO

Piazza Affari, il FTSEMib riesce a salire

Segno più anche per le principali borse europee. In altalena i bancari, dopo il forte ribasso subito venerdì. Enel in rosso (ma ha staccato il dividendo)

di Edoardo Fagnani 22 lug 2019 ore 17:46

Piazza Affari ha terminato la prima seduta della settimana con progressi frazionali, dopo la forte correzione subita venerdì 19 luglio. Segno più anche per le principali borse europee. in altalena i bancari, dove spicca il rialzo di UBI Banca. In ripresa i titoli del settore petrolifero, dopo che il prezzo del greggio è tornato a salire, in scia alle nuove tensioni politiche in Medio Oriente. Enel ha chiuso in frazionale ribasso, ma solo in seguito allo stacco del dividendo.

mercato-positivo_2Il FTSEMib ha registrato un frazionale rialzo dello 0,44% a 21.736 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 21.588 punti e un massimo di 21.747 punti. Il FTSE Italia All Share ha guadagnato lo 0,43%. Segno più anche per il FTSE Italia Mid Cap (+0,39%) e per il FTSE Italia Star (+0,61%). Nella seduta odierna il controvalore degli scambi è sceso a 1,55 miliardi di euro, rispetto ai 2,53 miliardi di ieri; sono passate di mano 438.552.135 azioni (710.190.109 nella seduta di ieri). Su 399 titoli trattati, 211 hanno registrato una performance positiva, mentre i segni meno sono stati 152; invariate le restanti 36 azioni.

L’euro si è confermato sotto gli 1,125 dollari, mentre il bitcoin ha oscillato intorno ai 10.500 dollari (quasi 9.500 euro).

Lo spread tra Btp e Bund ha superato i 200 punti.

 

CONSULTA le quotazioni dei titoli del SOLMib40

 

In altalena i bancari, dopo il forte ribasso subito venerdì.

In frazionale ribasso UniCredit (-0,34% a 11,188 euro). Milano Finanza ha intervistato l’amministratore delegato della banca, Jean-Pierre Mustier. Il manager, che ha archiviato una profonda ristrutturazione dell’istituto con il piano Transform 2019, vuole ora concentrarsi su efficienza e trasformazione del business. Inoltre, Mustier ha anticipato che il nuovo piano industriale avrà come presupposto la crescita organica. Secondo il manager “un'integrazione di dimensioni importanti è estremamente difficile”.

Performance peggiore per BancoBPM (-1,07% a 1,751 euro).

Ottima giornata per UBI Banca (+1,66% a 2,515 euro). La banca ha comunicato è stata perfezionata la vendita di crediti factoring in contenzioso per circa 157 milioni di euro lordi, oggetto di deconsolidamento già nel secondo trimestre dell’anno. Inoltre, è stata accettata l’offerta vincolante di Credito Fondiario per la cessione di un portafoglio leasing classificato a sofferenza, per un ammontare pari a circa 740 milioni di euro lordi nominali. UBI Banca ha precisato che l’impatto complessivo delle due operazioni sul conto economico del secondo trimestre dell’anno sarà pari a circa 104 milioni di euro lordi (circa 70 milioni netti).

 

Enel ha limitato il calo allo 0,24% a 6,273 euro. Il colosso elettrico ha staccato il saldo del dividendo relativo all’esercizio 2018; la società ha assegnato agli azionisti una cedola di 0,14 euro per azione, che si vanno ad aggiungere agli 0,14 euro dell’acconto di gennaio.

 

In ripresa i titoli del settore petrolifero, dopo che il prezzo del greggio è tornato a salire, in scia alle nuove tensioni politiche in Medio Oriente.

Buone performance per Saipem (+0,87% a 4,291 euro) e Tenaris (+1,35% a 11,3 euro).

 

Telecom Italia TIM ha ceduto lo 0,12% a 0,4905 euro. Il Sole24Ore di sabato ha fatto il punto della situazione sull’operazione di integrazione, più volte caldeggiata, tra il colosso telefonico e Open Fiber. Secondo il quotidiano finanziario uno dei punti ancora aperti sarebbe quello della valutazione di Open Fiber, "che vede stime di parte molto distanti tra loro".

 

Campari ha registrato un frazionale rialzo dello 0,29% a 8,56 euro. La società ha annunciato di avere avviato una negoziazione esclusiva con la società Financière Chevrillon e un gruppo di azionisti di minoranza con l’obiettivo di acquisire la società francese Rhumantilles, proprietaria del 96,5% della società Bellonnie & Bourdillon Successeurs con sede in Martinica. Intanto, gli analisti di Equita sim hanno incrementato il prezzo obiettivo su Campari, portandolo da 7,8 euro a 8,1 euro, in seguito alla revisione dei parametri di valutazione dell’azienda. Gli esperti hanno confermato l’indicazione di mantenere le azioni in portafoglio.

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Unisalute: cos'è e come funziona

Unisalute è una società assicurativa specializzata nella sanità. Fa parte del gruppo Unipol e gestisce numerosi fondi di assistenza sanitaria integrativa e casse professionali

da

ABCRisparmio

Come si ritirano le vincite al Superenalotto

Come si ritirano le vincite al Superenalotto

Come possono essere ritirare le vincite al Superenalotto? I premi Possono essere riscossi presentando la ricevuta originale e integra della schedina vincente giocata Continua »