NAVIGA IL SITO

FTSEMib in rosso. Male FCA

Piazza Affari in rosso in una seduta che a inizio giornata pareva poter essere ancor più negativa. Tra i singoli titoli in territorio negativo Fiat Chrysler Automobiles mentre Telecom Italia ha registrato un buon progresso

di Mauro Introzzi 21 nov 2019 ore 17:40

mercato-neutroPiazza Affari in rosso in una seduta che a inizio giornata pareva poter essere ancor più negativa. Tra i singoli titoli in territorio negativo Fiat Chrysler Automobiles mentre Telecom Italia ha registrato un buon progresso. Generalmente in rialzo gli istituti di credito, in negativo Snam che ha diffuso il suo piano al 2023. Tra le società a minor capitalizzazione buona seduta per l'AS Roma.

Così il FTSEMib ha chiuso la giornata con un calo dello 0,31% a 23.280 punti dopo aver oscillato tra un minimo dei 23.105 punti e un massimo di 23.372 punti. Il FTSE Italia All Share ha perso lo 0,19%. Chiusura negativa anche per il FTSE Italia Mid Cap (-0,28%) e per il FTSE Italia Star (-0,51%).

 

Tra i singoli titoli si mantiene in rosso FCA (-3,78%). Ieri General Motors ha comunicato che promuoverà una causa contro il Lingotto che nel periodo tra il 2009 e il 2015 avrebbe manipolato con tangenti i round negoziali con il sindacato statunitense United Auto Workers. Si tratta di accuse decisamente gravi che la società italo americana respinge con forza. Con un comunicato FCA ha dichiarato che "le accuse mosse da General Motors non siano altro che un tentativo senza basi di distogliere l’attenzione dalle sfide proprie di quella società, in un momento in cui FCA sta dimostrando di essere un concorrente sempre più forte e continua a creare importante valore per tutti i suoi stakeholders, implementando con successo la propria strategia di lungo periodo”. FCA, in tema di strategie future, cita anche l’operazione di fusione con PSA.

EXOR in calo del 2,8%. Oggi si teneva il suo investor day.

 

Bene Telecom Italia (+2,87%). Il titolo del gruppo telefonico sale grazie a una promozione da parte degli analisti di Barclays, che hanno alzato a un giudizio neutrale ("equalweight") la loro raccomandazione sul titolo. Alzata anche la valutazione, a 0,65 euro.

 

In positivo alcuni bancari come BancoBPM (+2,75%) e UBI Banca (+3,6%). Quest'ultima ha reso noto che l'agenzia di rating DBRS MORNINGSTAR ha confermato tutti i giudizi sul merito dell'istituto.

Sopra la parità IntesaSanpaolo (+0,38%). Il Sole24Ore ha rilanciato le indiscrezioni circolate ieri su colloqui in corso con Nexi (+0,95%) in vista di un possibile rafforzamento della partnership commerciale: si starebbe ragionando sul conferimento di alcuni asset specializzati da parte di IntesaSanpaolo in Nexi, in cambio di una quota azionaria di minoranza.

 

In rosso Snam (-1,16%). Il gruppo della rete del gas ha approvato il piano industriale 2019-2023. La società ha confermato o migliorato i target precedentemente formulati nel piano precedente, con base 2017. Confermata la politica dei dividendi: la cedola dovrebbe crescere mediamente del 5% all’anno al 2022.

LEGGI TUTTO - Snam, il piano al 2023: confermata la politica dei dividendi

 

Tra i titoli a minor capitalizzazione ancora bene AS Roma (+3,57%). Il club capitolino ha reso noto che ci sono trattative per l'ingresso di un nuovo socio. Che, secondo indiscrezioni, sarebbe il tycoon californiano Dan Friedkin.

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Chi e per cosa si può utilizzare NoiPA

NoiPA è la piattaforma digitale per la gestione del personale e degli stipendi del settore pubblico.

da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »