NAVIGA IL SITO

Piazza Affari chiude in rialzo. In evidenza STAR e MidCap

Qualche spunto tra i titoli del settore bancario. Spicca il ribasso di NEXI. Chiusura positiva per Stellantis, ENAV e doValue

di Edoardo Fagnani 21 mar 2024 ore 17:42

mercato-positivo_3I maggiori indici di Borsa Italiana e le principali piazze finanziarie europee hanno registrato rialzi frazionali, dopo le decisioni di politica monetaria della FED. La banca centrale statunitense ha deciso di non modificare i tassi di interesse, in linea con il consensus degli analisti.

Il FTSEMib ha guadagnato lo 0,1% a 34.328 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 34.301 punti e un massimo di 34.602 punti. Il FTSE Italia All Share ha messo a segno un progresso dello 0,17%. Segno più anche per il FTSE Italia Mid Cap (+0,89%) e per il FTSE Italia Star (+0,82%). Nella seduta del 21 marzo 2024 il controvalore degli scambi è salito a 2,89 miliardi di euro, rispetto ai 2,57 miliardi di mercoledì.

Alle 17.30 il bitcoin era tornato oltre i 66.500 dollari (poco meno di 61.500 euro).

Lo spread Btp-Bund si è allargato oltre i 125 punti, con il rendimento del Btp decennale che ha oscillato tra il 3,65% e il 3,7%.

L’euro è tornato sotto gli 1,09 dollari.

 

Qualche spunto tra i titoli del settore bancario.

Segno meno per il Monte dei Paschi di Siena (-1,68%) e per BPER Banca (-0,68%).

 

Spicca il ribasso di NEXI (-4,88% a 5,772 euro). Male anche Telecom Italia TIM (-4,03%).

 

Chiusura positiva per Stellantis (+0,96% a 26,915 euro). L’ACEA (l'associazione europea che raggruppa i produttori di automobili) ha comunicato che nel mese di febbraio 2024 sono state immatricolate nell'Unione Europea 883.608 vetture, in aumento del 10,1% rispetto alle 802.435 dello stesso periodo del 2023. In forte crescita anche le vendite di Stellantis a febbraio 2024: lo scorso mese il gruppo automobilistico ha registrato un aumento delle immatricolazioni del 12% con 172.268 vetture vendute; di conseguenza, la quota di mercato in Europa di Stellantis si è attestata al 19,5%.

 

STM ha guadagnato l'1,5% a 40,53 euro, in scia al trend positivo del comparto dei semiconduttori, che hanno sfruttato il rally di Micron Technology, dopo la diffusione dei risultati trimestrali.

 

In forte rialzo ENAV (+8,26% a 3,53 euro), dopo la diffusione dei dati di bilancio del 2023 e delle indicazioni sul dividendo. Inoltre, la società ha comunicato di aver presentato le linee di sviluppo per l’espansione sul mercato non regolamentato per il prossimo triennio sia attraverso una crescita organica che inorganica.

 

doValue ha registrato un rialzo dell'1,8% a 1,924 euro, dopo la diffusione dei risultati finanziari dell’esercizio 2023 e l’approvazione del piano industriale per il triennio 2024/2026. Inoltre, la compagnia ha stipulato un accordo non vincolante che identifica i termini chiave per una potenziale aggregazione con Gardant.

 

È proseguito il trend negativo di Eurotech (-5,07%).

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.