NAVIGA IL SITO

Il FTSEMib chiude in rosso. Male il DAX

Il principale indice azionario tedesco ha perso oltre un punto e mezzo pecentuale, in scia ai forti cali subiti da Bayer e BMW. In rosso Fiat Chrysler Automobiles e Moncler

di Edoardo Fagnani 20 mar 2019 ore 17:47

Piazza Affari e le principali borse europee hanno terminato la seduta odierna in territorio negativo: spicca il ribasso del DAX tedesco, che ha perso oltre un punto e mezzo percentuale, in scia ai forti cali subiti da Bayer e BMW. Chiusura negativa per Fiat Chrysler Automobiles. In rosso anche Moncler, dopo che Eurizeo ha annunciato di aver ceduto l’intera partecipazione detenuta nel capitale del gruppo dei piumini.

mercato-scende_1Il FTSEMib è sceso dello 0,47% a 21.330 punti, il minimo di giornata (massimo di 21.477 punti). Il FTSE Italia All Share ha subito un ribasso dello 0,51%. Segno meno anche per il FTSE Italia Mid Cap (-0,88%) e per il FTSE Italia Star (-0,55%). Nella seduta odierna il controvalore degli scambi è sceso a 2,23 miliardi di euro, rispetto ai 2,31 miliardi di martedì; oggi sono passate di mano 534.217.621 azioni (688.076.454 nella seduta di martedì). Su 405 titoli trattati, 227 hanno registrato una performance negativa, mentre i rialzi sono stati 147; invariate le restanti 31 azioni.

L’euro ha oscillato intorno agli 1,135 dollari, mentre il bitcoin ha superato i 4.000 dollari (oltre 3.500 euro).

Lo spread tra Btp e Bund con scadenza a dieci anni è risalito a 244 punti.

 

Oggi vendite su Fiat Chrysler Automobiles, dopo aver guadagnato il 5,01% nella seduta di martedì, in scia un’ipotetica operazione straordinaria con il colosso francese PSA. Il titolo del gruppo automobilistico ha lasciato sul terreno il 2,51% a 13,046 euro. Su Fiat Chrysler Automobiles (e in generale sui titoli del settore automobilistico) hanno pesato le indicazioni diffuse da BMW: il colosso tedesco prevede una riduzione della redditività nel corso del 2019.

 

CONSULTA le quotazioni dei titoli del SOLMib40

 

In generale ribasso i bancari.

Chiusura decisamente negativa per il BancoBPM (-2,7% a 1,9868 euro).

 

Telecom Italia TIM ha perso il 2,39% a 0,5228 euro. Dalle comunicazioni periodiche diffuse dalla Consob si apprende che dal 13 marzo Jp Morgan Chase è accreditata di una partecipazione aggregata in Telecom Italia, pari al 4,858% del capitale, in calo rispetto al 5,94% dichiarato il 12 marzo.

 

Moncler ha terminato la giornata con una flessione dell’1,75% a 36,4 euro. Eurazeo, azionista del gruppo dei piumini con una quota del 4,773% del capitale (fonte Consob), ha comunicato di aver venduto 12.199.626 azioni dell’azienda italiana, pari alla totalità della partecipazione detenuta. Il fondo francese ha valutato ogni azione Moncler 36,5 euro, per un incasso complessivo di circa 445 milioni di euro. La cessione è avvenuta tramite un’operazione destinata a investitori istituzionali.

 

Da segnalare il balzo di Prysmian che ha terminato la giornata con un progresso del 4,28% a 17,41 euro.

 

Giornata decisamente negativa per Datalogic (-8,7% a 21,5 euro). Martedì la società ha comunicato i risultati economici del 2018, esercizio chiuso con ricavi per 631,02 milioni di euro, in aumento del 4,1% rispetto ai 606,02 milioni ottenuti l’anno precedente. Datalogic ha terminato lo scorso anno con un utile netto di 62,21 milioni di euro, dai 60,08 milioni del 2017 (+3,5%). Il management prevede di poter proseguire anche nel 2019 nel trend di crescita dei ricavi, con livelli di profittabilità sostanzialmente stabili e mantenendo la solidità patrimoniale e finanziaria, nonostante un inizio d’anno caratterizzato da alcuni elementi di incertezza in Europa e in Asia. I risultati di Datalogic hanno deluso gli analisti che seguono il titolo. Banca Akros ed Equita sim hanno tagliato il target price sulla società quotata al segmento STAR, portandolo da 25,7 euro, in seguito alla riduzione delle stime sulla redditività e sulla marginalità per i prossimi trimestri. Banca Akros ha anche peggiorato da “Accumulate” a “Neutrale” il giudizio, mentre Equita sim ha ribadito l’’indicazione di mantenere le azioni in portafoglio. Anche Kepler Cheuvreux ha ribadito il rating “Hold” (mantenere) su Datalogic; tuttavia, gli esperti hanno tagliato da 2,8 euro a 25 euro il target price sul titolo, in seguito al peggioramento delle stime sull’utile per azione per il biennio 2019/2020.

 

MolMed ha guadagnato l’1,06% a 0,3345 euro. La società biotech ha comunicato di aver ottenuto da AIFA l’autorizzazione ad avviare in Italia la sperimentazione clinica di fase I/II first in man con il proprio CAR-T CD44v6 per il trattamento di pazienti con leucemia mieloide acuta e mieloma multiplo.

Tutti gli articoli su: piazza affari Quotazioni: DATALOGIC MONCLER FIAT CHRYSLER AUTOMOBILES
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Il Reddito di cittadinanza è il nuovo sussidio contro la povertà. Lo si potrà richiedere dal 6 marzo 2019 e verrà distribuito a partire dal 27 aprile. Destinatari, requisiti e importi Continua »

da

ABCRisparmio

730 precompilato 2019: istruzioni per la compilazione

730 precompilato 2019: istruzioni per la compilazione

Il modello 730 precompilato 2019 sarà accessibile online dal 16 aprile. Può semplificare molte cose nella compilazione della dichiarazione dei redditi. Continua »