NAVIGA IL SITO

Piazza Affari: festività in rialzo

Il listino milanese è stato per tutta la durata della seduta tra i migliori a livello europeo. Tra i singoli titoli molto bene Telecom: continua l'appeal speculativo sul nuovo azionariato

di Mauro Introzzi 2 giu 2015 ore 17:52

In rialzo Piazza Affari nella giornata in cui si è celebrata la festa della repubblica italiana. Il listino milanese è stato per tutta la durata della seduta tra i migliori tra le principali borse del Vecchio Continente. Nonostante la festività il controvalore dei volumi transati è cresciuto rispetto al giorno precedente.
Tra i singoli titoli bene Telecom Italia e molte azioni del comparto bancario.

SEGUI: Quotazione dei titoli del FTSEMib

mercato4_4Così il FTSEMib ha registrato un progresso dello 0,6% a 23.576 punti, mentre il FTSE Italia All Share è salito dello 0,54% a 25.159 punti. Segno più anche per il FTSE Italia Mid Cap (+0,41%) e il FTSE Italia Star (+0,1%). Nella seduta odierna il controvalore degli scambi è salito a 3,1 miliardi di euro dai 2,77 miliardi del giorno precedente. Su 320 titoli trattati, 140 hanno terminato la giornata in territorio negativo, mentre i rialzi sono stati 161. Invariate le restanti 19 azioni.

Nel frattempo il premier Tsipras ha comunicato di aver consegnato ai leader europei un piano "realistico" per un accordo. Il leader di Syriza passa ora la palla ai vertici del Vecchio Continente, che ora devono decidere.

Poche novità, invece, dal fronte macroeconomico se non che è tornato a crescere l'indice dei prezzi al consumo nella zona euro. Secondo i dati dell'Eurostat - che ha diffuso la cosiddetta "stima flash" - l'inflazione ha registrato a maggio un progresso dello 0,3% su base annua dopo ben 5 mesi di stagnazione. L'incremento è maggiore rispetto a quanto si aspettassero gli addetti ai lavori, che avevano stime di crescita dello 0,2%.

Gli analisti di Goldman Sachs hanno messo sotto la lente il comparto azionario europeo,
definendo le valutazioni dei titoli del Vecchio Continente "non così alte come sembrano". Inoltre la crescita dell'economia sta migliorando e il pericolo della deflazione si sta allontanando. Secondo la banca d'affari americana nonostante i multipli prezzi utili siano raddoppiati dai minimi del 2012 c'è del valore che non si sarebbe ancora sprigionato. I driver di crescita sono dati dai rendimenti dei titoli di Stato (che restano contenuti) e - soprattutto - dagli utili societari (in rialzo). A livello geografico secondo Goldman Sachs il valore maggiore si trova nei paesi periferici, in particolare in Italia e in Spagna.

Tra i principali titoli milanesi bene i bancari, con Ubi Banca e Unicredit in crescita dell’1,9%, la Popolare dell’Emilia Romagna in rialzo del 2,33%, Banco Popolare in progresso del 2,16% e IntesaSanpaolo dello 0,79%. Promozione piena, da parte degli analisti di Santander, per IntesaSanpaolo. L'istituto iberico ha alzato da "hold" (mantenere) a "buy" (acquistare) la sua raccomandazione sulla banca guidata da Carlo Messina. Il target price di Santander sul titolo IntesaSanpaolo è di 3,8 euro, un valore che rivede al rialzo il precedente prezzo obiettivo di 2,5 euro.
Un ritocco di un target price per Monte dei Paschi di Siena. Gli analisti di Exane hanno tagliato a 2,1 euro il loro prezzo obiettivo sull'istituto, ora alle prese con il suo aumento di capitale. Il broker francese ha confermato sul titolo MPS un giudizio "outperform" (farà meglio del mercato). Il titolo del gruppo, alle prese con l’aumento di capitale, è sceso dell’1,9% mentre i diritti della ricapitalizzazione sono arretrati dell’1,72%.

Tra i migliori Telecom Italia (+3,01%).
Il gruppo telefonico ha grande appeal speculativo in questi giorni dopo che le autorità brasiliane hanno autorizzato il passaggio di controllo della brasiliana Gvt da Vivendi a Telefonica. Una mossa che - a cascata - libera le quote di Telco (la holding che sta sopra a Telecom Italia). Nei prossimi giorni è quindi atteso un rimescolamento dell’azionariato di Telecom Italia.

In calo dello 0,68% Fiat Chrysler Automobiles.
Il gruppo ha comunicato di aver immatricolato a maggio – in Italia - 41.800 vetture, con una crescita del 13,4% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Considerando che il mercato nel suo complesso ha immatricolato a maggio 2015 il 10,8% di vetture in più rispetto allo stesso mese del 2014, il gruppo guidato da Sergio Marchionne ha fatto meglio del settore nel suo complesso. La sua quota di mercato è così salita dal 27,8% di maggio 2014 al 28,5%. Fiat Chrysler Automobiles conduce anche la classifica dei modelli più venduti e piazza 5 auto nei primi 6 posti: ai primi 4 posti ci sono infatti la Panda, la Punto, la 500L e la Ypsilon, mentre la 500 è sesta.
Buone notizie, per FCA, anche dagli USA. Nel mese di maggio Fiat Chrysler Automobiles ha registrato negli USA un incremento del 4% rispetto allo stesso mese del 2014 sulle immatricolazioni. Si tratta del miglior mese di maggio dal 2005 e del 62esimo mese consecutivo di aumenti nelle vendite. Per la prima volta dal marzo 2007 le vendite sono superiori alle 200mila unità.

Natixis ha migliorato la valutazione di Mediaset (+0,45%).
Gli esperti della banca d’affari hanno portato a 5,2 euro il loro target price sulla società, rivedendo al rialzo il precedente prezzo obiettivo di 5 euro. Confermata, a “buy” (comprare), la raccomandazione.

Eni in rialzo dello 0,31%.
Secondo quanto scrive il Sole24Ore il cane a sei zampe ha sottoscritto un accordo di esplorazione con l'Egitto che vale 2 miliardi di dollari in 4 anni. Eni investirà 1,5 miliardi di dollari nel prossimo quadriennio nell’esplorazione, sviluppo e operazioni nel Sinai e nel delta. Il gruppo potrà avviare esplorazioni nel Sinai, nel Golfo di Suez, nel Mediterraneo e in alcune aree del delta del Nilo.

Tutti gli articoli su: piazza affari Quotazioni: TELECOM ITALIA UNICREDIT BANCO POPOLARE UNICREDIT
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Il Reddito di cittadinanza è il nuovo sussidio contro la povertà. Lo si potrà richiedere dal 6 marzo 2019 e verrà distribuito a partire dal 27 aprile. Destinatari, requisiti e importi Continua »

da

ABCRisparmio

730 precompilato 2019: istruzioni per la compilazione

730 precompilato 2019: istruzioni per la compilazione

Il modello 730 precompilato 2019 sarà accessibile online dal 16 aprile. Può semplificare molte cose nella compilazione della dichiarazione dei redditi. Continua »