NAVIGA IL SITO

Colpo di reni del FTSEMib: +1,75%

Tra i singoli titoli molto bene ENI, che ha sfruttato il rimbalzo del petrolio. In rosso FCA dopo i dati disastrosi (ma in larga parte attesi) sulle immatricolazioni

di Mauro Introzzi 2 apr 2020 ore 17:44

mercato-sale_1I maggiori indici italiani e le principali piazze finanziarie europee sono riuscite a chiudere in territorio positivo, una seduta caratterizzata da elevato nervosismo, dopo il dato sulle richieste settimanali di sussidi alla disoccupazione negli Stati Uniti, che nell'ultima ottava sono raddoppiate a 6,65 milioni. Gli operatori collegano la ripresa dei mercati azionari all'ipotesi di un taglio della produzione di petrolio di 10 milioni di barili.

Tra i singoli titoli molto bene ENI, che ha sfruttato proprio il rimbalzo del prezzo del petrolio. In rosso FCA dopo i dati disastrosi (ma in larga parte attesi, vista la situazione di emergenza sanitaria) sulle immatricolazioni del mese di marzo.

Il FTSEMib ha registrato un progresso dell'1,75% a 16.834 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 16.414 punti e un massimo di 16.878 punti. L'All Share ha guadagnato l'1,68%. Progressi superiori al punto percentuale per Mid Cap (+1,35%) e Star (+1,58%). Nella seduta del 2 aprile 2020 il controvalore degli scambi è risalito a 2,43 miliardi di euro, rispetto ai 2,25 miliardi di mercoledì; sono passate di mano 756.084.518 azioni (690.633.316 nella seduta di mercoledì). Su 436 titoli trattati, 252 hanno registrato una performance positiva, mentre i ribassi sono stati 160; invariate le restanti 24 azioni.

Lo spread Btp-Bund si è attestato poco sopra i 190 punti.

 

Al FTSEMib spicca il balzo di ENI (+6,93%) in scia al rimbalzo del prezzo del petrolio. Gli operatori segnalano l'ipotesi di un taglio della produzione di greggio di 10 milioni di barili.

Per lo stesso motivo si segnalano i forti rialzi di Tenaris (+4,6%) e Saipem (+8,87%).

 

Sempre caldo il fronte dei bancari.

UBI Banca ha chiuso in territorio positivo (+2,47%). L'istituto ha messo in piedi un piano da 10 miliardi di euro - il Rilancio Italia - per dare supporto e famiglie e imprese (ma anche a singoli e terzo settore) in questo momento di grave difficoltà economica derivante dal lockdown necessario per contrastare l'epidemia di coronavirus.

Andamento altalenante per Unicredit (-1,18%) e IntesaSanpaolo (+0,21%).


Fiat Chrysler Automobiles ha perso lo 0,6%. Il Ministero dei Trasporti ha comunicato che nel mese di marzo 2020 in Italia sono state immatricolate oltre 28mila vetture, in calo dell'85,4%, in conseguenza alla chiusura delle attività per l'epidemia dovuta da coronavirus. FCA ha fatto peggio del mercato: nel periodo le immatricolazioni del gruppo sono scese del 90,3% rispetto allo stesso mese del 2019. Di conseguenza, la quota di mercato in Italia si è attestata al 16,4%.

Ferrari ha subito un ribasso dello 0,95%. Gli analisti di Banca IMI hanno tagliato da 180 euro a 166,2 euro il target prive sul titolo del Cavallino Rampante, in seguito alla riduzione della stima sull'utile per azione per il 2020. Tuttavia, gli esperti hanno confermato l'indicazione di aggiungere le azioni in portafoglio, in quanto il nuovo prezzo obiettivo implica un rialzo del 25% rispetto all'attuale quotazione delle azioni Ferrari.

 

Ancora sotto i riflettori Pirelli (+3,5%). Nelle scorse ore l'amministrazione delegato della Bicocca, Marco Tronchetti Provera, ha annunciato un rafforzamento dell’alleanza con l’imprenditore cinese Yishun Niu, attraverso la firma di un accordo non vincolante tra Camfin e il gruppo Longmarch.

 

Atlantia in forte rialzo (+5,92%). Secondo quanto riporta La Repubblica potrebbe non essere lontana un'intesa con il governo sul destino della controllata Autostrade per l'Italia. Per il quotidiano, che cita fonti vicine al dossier, "dovrebbero esserci due miliardi di risarcimento per il ponte Morandi, il taglio delle tariffe (si ipotizza il 5%), gli impegni stringenti sul piano straordinario di manutenzione e la discesa di Atlantia sotto il 50% (probabilmente al 40%) in Autostrade per l'Italia".

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Chi e per cosa si può utilizzare NoiPA

NoiPA è la piattaforma digitale per la gestione del personale e degli stipendi del settore pubblico.

da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »