NAVIGA IL SITO

Piazza Affari volatile: il FTSEMib chiude in positivo

Seduta nervosa per i titoli del settore bancario: spicca il ribasso del Monte dei Paschi di Siena. In territorio positivo Telecom Italia TIM. In rosso ENI

di Edoardo Fagnani 19 set 2022 ore 17:42

borsa-positiva_1Avvio di settimana all'insegna dell'incertezza per i maggiori indici di Borsa Italiana e per le principali piazze finanziarie europee, dopo la forte volatilità registrata la scorsa ottava. Matteo Ramenghi - Chief Investment Officer UBS WM Italy, UBS Europe SE, Succursale Italia - si aspetta che nei prossimi mesi i mercati restino volatili. Di conseguenza, l'esperto consiglia di mantenere un posizionamento neutrale sull’azionario, privilegiando le aree più difensive come i titoli cosiddetti value e quelli che distribuiscono buoni dividendi, oltre a settori come la farmaceutica e i beni di prima necessità.

Il FTSEMib ha guadagnato lo 0,13% a 22.141 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 21.774 punti e un massimo di 22.266 punti. Il FTSE Italia All Share ha messo a segno un progresso dello 0,1%. Andamento opposto per il FTSE Italia Mid Cap (-0,09%) e per il FTSE Italia Star (+0,49%). Nella seduta del 19 settembre 2022 il controvalore degli scambi è sceso a 1,23 miliardi di euro, rispetto ai 3,36 miliardi di venerdì, giornata caratterizzata da importanti scadenze tecniche.

Il bitcoin è tornato oltre i 19.000 dollari.

Lo spread Btp-Bund si è ristretto a 225 punti, con il rendimento del Btp decennale che si è stabilizzato al 4,05%.

L’euro si è riportato sula parità nei confronti del dollaro.

 

Seduta nervosa per i titoli del settore bancario.

Focus sul Monte dei Paschi di Siena, dopo la forte volatilità registrata la scorsa settimana. Il titolo dell’istituto senese ha lasciato sul terreno il 6,48% a 0,326 euro dopo uno stop per eccesso di ribasso in avvio di seduta.

In rosso anche il BancoBPM (-1,07%).

 

Chiusur positiva, invece, per Telecom Italia TIM, dopo il forte ribasso subito la scorsa settimana. Il titolo della compagnia telefonica ha guadagnato il 2,62% a 0,1877 euro, dopo aver toccato un minimo intraday di 0,1763 euro. Dalle comunicazioni di internal dealing diffuse da Telecom Italia TIM si apprende che nella seduta del 19 settembre 2022 l’amministratore delegato della compagnia telefonica, Pietro Labriola, ha acquistato 270mila azioni dell’azienda a un prezzo unitario di 0,1807 euro.

 

ENI ha registrato una flessione dell'1,92% a 11,224 euro. Il colosso petrolifero ha staccato la prima tranche del dividendo 2023 (relativo all’esercizio 2022) per un ammontare di 0,22 euro.

Performance peggiore per Saipem (-5,6% a 0,607 euro).

 

Buzzi Unicem ha recuperato lo 0,88% a 15,4 euro. Il titolo è entrato nel paniere FTSEMib in sostituzione di EXOR, che si prepara a traslocare all'Euronext Amsterdam.

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.