NAVIGA IL SITO

IL FTSEMIB CHIUDE OLTRE I 34MILA PUNTI!

La Bank of Japan ha apportato alcuni importanti modifiche alla politica monetaria. Chiusura positiva per BPER Banca. In forte calo Lottomatica Group

di Edoardo Fagnani 19 mar 2024 ore 17:38

piazza-affari-verdeI maggiori indici di Borsa Italiana e le principali piazze finanziarie europee hanno terminato la giornata in territorio positivo. Secondo Pierre Veyret - analista tecnico di ActivTrades - dal punto di vista tecnico, il rally rialzista di medio termine dell'indice STOXX50 è ufficialmente terminato dopo che il mercato ha rotto il limite inferiore del suo canale rialzista iniziato a metà gennaio. "Tuttavia, i prezzi stanno reagendo bene al primo livello di supporto intorno a 4.990 punti, grazie ai titoli energetici e finanziari, che li hanno portati a un consolidamento laterale", ha precisato l'esperto. Intanto, la Bank of Japan ha apportato alcuni importanti modifiche alla politica monetaria. In particolare, l’istituto centrale giapponese ha rivisto al rialzo i tassi di interesse, puntando, in particolare, a mantenere il saggio overnight in un intervallo compreso tra lo 0% e lo 0,1%. Inoltre, la Bank of Japan continuerà ad acquistare i titoli di stato.

Il FTSEMib ha messo a segno un rialzo dello 0,95% a 34.262 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 33.872 punti e un massimo di 34.267 punti. Il FTSE Italia All Share ha guadagnato lo 0,88%. Progressi frazionali anche per il FTSE Italia Mid Cap (+0,25%) e per il FTSE Italia Star (+0,47%). Nella seduta del 19 marzo 2024 il controvalore degli scambi è salito a 2,78 miliardi di euro, rispetto ai 2,62 miliardi di lunedì.

Alle 17.30 il bitcoin si era riportato oltre i 64.000 dollari (poco più di 59.000 euro).

Lo spread Btp-Bund ha sfiorato i 125 punti, con il rendimento del Btp decennale che ha superato il 3,7%.

L’euro si è attestato oltre gli 1,085 dollari.

 

Chiusura positiva per BPER Banca (+2,81% a 4,214 euro). L’agenzia S&P Global ha assegnato il rating "BBB-" sulla solidità patrimoniale a lungo termine dell’istituto. L’outlook è positivo.

 

Qualche spunto tra titoli del settore petrolifero, dopo che il prezzo del greggio a New York (contratto con scadenza ad aprile 2024) è risalito oltre gli 83 dollari al barile.

Sotto i riflettori ENI. Il titolo del colosso petrolifero ha guadagnato il 2,39% a 14,556 euro.

 

In forte ribasso, invece, STM (-2,98%), in scia al trend negativo del settore dei semiconduttori.

 

Lottomatica Group ha registrato una flessione del 5,87% a 11,096 euro. Gamma Intermediate ha annunciato il collocamento di 20 milioni di azioni della società, rappresentanti circa il 7,9% del capitale, attraverso un collocamento privato mediante un’offerta tramite accelerated bookbuilding. Il prezzo di vendita è stato fissato a 10,9 euro per azione, per un corrispettivo complessivo di 218 milioni di euro. Il prezzo incorpora uno sconto del 7,5% rispetto al valore di chiusura di Lottomatica Group nella seduta del 18 marzo 2024.

 

Al segmento STAR spicca il ribasso di FILA (-7,56% a 7,95 euro), dopo la diffusione dei risultati finanziati dell'esercizio 2023.

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.