NAVIGA IL SITO

FTSEMib positivo (ma il rialzo è minimo)

Chiusura negativa per BPER Banca. Stellantis ha registrato un minimo ribasso. Performance positive, invece, per ERG e per NEXI

di Edoardo Fagnani 19 lug 2023 ore 17:40

trading-grafico_1I maggiori indici di Borsa Italiana e le principali piazze finanziarie europee hanno terminato la giornata con variazioni frazionali.

Il FTSEMib ha messo a segno un rialzo dello 0,02% a 28.712 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 28.630 punti e un massimo di 28.896 punti. Il FTSE Italia All Share ha recuperato lo 0,05%. Segno più anche per il FTSE Italia Mid Cap (+0,37%) e per il FTSE Italia Star (+0,03%). Nella seduta del 19 luglio 2023 il controvalore degli scambi è salito a 1,97 miliardi di euro, rispetto agli 1,64 miliardi di martedì.

Il bitcoin si è consolidato poco sotto i 30.000 dollari (poco più di 26.500 euro).

Lo spread Btp-Bund si è portato oltre i 165 punti, con il rendimento del Btp decennale che ha superato il 4,05%.

L’euro è sceso a 1,12 dollari.

 

Chiusura negativa per BPER Banca (-0,88% a 2,935 euro). L’agenzia DBRS Morningstar ha confermato i rating sulla solidità patrimoniale dell'istituto, classificandoli tutti nella categoria investment grade. In particolare, il rating emittente a lungo termine e il rating sui depositi lungo termine sono stati valutati rispettivamente a “BBB” e “BBB (high)”. Il trend su tutti i rating è "Stabile".

 

NEXI ha guadagnato il 2,56% a 7,684 euro. La società ha fornito le stime degli analisti sui conti del 2° trimestre 2023, aggiornate al 17 luglio 2023. Secondo le indicazioni fornite dalle banche d’affari NEXI dovrebbe aver chiuso il 2° trimestre dell'anno con ricavi per 832 milioni di euro, in aumento del 7% rispetto al secondo trimestre dell’esercizio precedente. Il margine operativo lordo è stimato a 429 milioni di euro (+8%), con una marginalità nell'ordine del 51,6%.

 

Stellantis ha registrato un minimo ribasso dello 0,08% a 16,59 euro. L’ACEA (l'associazione europea che raggruppa i produttori di automobili) ha comunicato che nel mese di giugno 2023 sono state immatricolate nell'Unione Europea 1,05 milioni vetture, in aumento del 17,8% rispetto alle 887.071 dello stesso periodo del 2022. In calo, invece, le vendite di Stellantis a giugno 2023: lo scorso mese il gruppo automobilistico ha registrato una flessione delle immatricolazioni dell'1,3% con 188.926 vetture vendute; di conseguenza, la quota di mercato di Stellantis in Europa si è attestata al 18,1%.

 

ERG ha guadagnato l'1,68% a 27,8 euro. La società ha comunicato di aver perfezionato il rinnovo del programma di emissioni di prestiti obbligazionari non convertibili a medio-lungo termine (Euro Medium Term Notes Programme, EMTN) con un importo massimo complessivo di 3 miliardi di euro (di cui 1,6 miliardi già emessi).

 

Inwit ha registrato una flessione dell'1,54% a 11,795 euro. La società ha riportato le stime degli analisti relative alle previsioni sui dati finanziari dell'esercizio 2023 e aggiornate al 18 luglio 2023. Sulla base delle indicazioni di 17 banche d'affari che seguono il titolo, Inwit dovrebbe chiudere il 2023 con ricavi per 969 milioni di euro, rispetto agli 853 milioni ottenuti nel 2022. Il margine operativo lordo è previsto a 885 milioni di euro, dai 779 milioni dell'esercizio precedente.

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.