NAVIGA IL SITO

Il FTSEMib chiude in rosso

Giornata decisamente negativa per CNH Industrial. In forte rialzo, invece, Juventus FC. Il bitcoin è scivolato a 55.000 dollari (circa 46.000 euro).

di Edoardo Fagnani 19 apr 2021 ore 17:45

mercato-neutroI maggiori indici di Borsa Italiana e le principali piazze finanziarie europee hanno iniziato la settimana con variazioni frazionali. Sul FTSEMib ha pesato anche lo stacco del dividendo di alcune importanti società (UniCredit e Stellantis in primis). Intanto, ha preso il via il collocamento della terza emissione del Btp Futura: il titolo, con scadenza 2037, ha ottenuto richeiste per circa 2,3 miliardi di euro.

Il FTSEMib ha subito una flessione dello 0,21% a 24.691 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 24.657 punti e un massimo di 24.805 punti. Il FTSE Italia All Share ha subito un calo dello 0,18%. Variazioni frazionali anche per il FTSE Italia Mid Cap (+0,02%) e per il FTSE Italia Star (-0,35%). Nella seduta del 19 aprile 2021 il controvalore degli scambi è sceso a 2,19 miliardi di euro, rispetto ai 2,73 miliardi di venerdì; sono passate di mano 544.051.942 azioni (548.375.913 nella seduta di venerdì). Su 443 titoli trattati, 209 hanno registrato una performance positiva, mentre i ribassi sono stati 198; invariate le restanti 36 azioni.

Alle 17.40 il bitcoin era scivolato a 55.000 dollari (meno di 46.000 euro).

Lo spread Btp-Bund è tornato oltre i 100 punti.

L’euro ha oscillato tra gli 1,2 e gli 1,205 dollari.

 

UniCredit ha guadagnato oltre un punto percentuale (+1,24% a 8,625 euro). L’istituto ha staccato un dividendo di 0,12 euro per azione.

Segno più anche per BancoBPM (+0,38% a 2,387 euro), nel giorno dello stacco della cedola (0,06 euro per azione).

Performance migliore per BPER Banca (+3,15%).

 

Giornata decisamente negativa per CNH Industrial (-4,5% a 12,735 euro). La società ha ufficializzato la decisione di terminare le discussioni con FAW Jiefang relative al business On-Highway. Parallelamente CNH Industrial ha precisato che continua a perseguire i piani esistenti in vista della separazione di queste attività nella prima parte del 2022.

Vendite anche su Stellantis (-1%). Secondo quanto riportato da Il Sole24Ore nel week-end il colosso automobilistico starebbe studiando la riorganizzazione delle attività relative al credito al consumo. Intanto, il prezzo delle azioni Stellantis di venerdì 16 aprile, pari a 15,262 euro, era stato rettificato a 14,942 euro in seguito al dividendo straordinario di 0,32 euro.

 

Juventus FC ha registrato un balzo del 17,9% a 0,911 euro. Il club bianconero ha annunciato la sottoscrizione di un accordo con altri top club europei (Milan, Arsenal, Atlético Madrid, Chelsea, Barcelona, Inter, Liverpool, Manchester City, Manchester United, Real Madrid e Tottenham Hotspur) per la creazione di una nuova competizione calcistica europea, la Super League. All’avvio effettivo della Super League e a seguito della commercializzazione dei diritti audiovisivi relativi alla competizione, in base all’accordo è previsto che i club fondatori ricevano nel complesso un contributo di importo netto indicativamente pari a 3,5 miliardi di euro, che verrà erogato in un’unica soluzione.

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.