NAVIGA IL SITO

Il FTSEMib ha guadagnato (quasi) il 2%

Bancari in forte recupero: secondo gli analisti di Pictet, i titoli del settore finanziario continuano a mantenere valutazioni interessanti. Bene anche i petroliferi

di Edoardo Fagnani 19 ago 2019 ore 17:49

Piazza Affari e le principali borse europee hanno iniziato la settimana con progressi superiori al punto percentuale. Tuttavia, secondo Pierre Veyret – analista tecnico di ActivTrades – è probabile che i mercati rimarranno volatili poiché i trader si preparano per una settimana intensa piena di dati economici, con i riflettori accesi sul tradizionale incontro di Jackson Hole, dei principali banchieri internazionali. "Molti si aspettano di vedere il presidente della FED, Jerôme Powell, fornire rassicurazioni con una visione chiara dello stato di salute dell'economia", ha precisato l'analista. Intanto, resta tesa la situazione in Argentina: le agenzie Fitch ed S&P hanno peggiorato il rating sul debito dello stato sudamericano, evidenziando un aumento della probabilità di un nuovo default del paese, dopo quello del 2001. Sulla stessa lunghezza d’onda gli analisti di Amundi Research, secondo cui “Il rischio politico è notevolmente aumentato, così come il rischio di una ristrutturazione del debito”.

mercato-positivo_2Il FTSEMib ha registrato un progresso dell’1,93% a 20.715 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 20.472 punti e un massimo di 20.730 punti. Il FTSE Italia All Share ha guadagnato l’1,92%. Rialzi vicini al 2% anche per il FTSE Italia Mid Cap (+1,84%) e per il FTSE Italia Star (+1,73%). Nella seduta odierna il controvalore degli scambi è sceso a 1,77 miliardi di euro, rispetto ai 2,6 miliardi di venerdì; sono passate di mano 492.748.648 azioni (659.455.972 nella seduta di venerdì). Su 410 titoli trattati, 305 hanno registrato una performance positiva, mentre i ribassi sono stati 77; invariate le restanti 28 azioni.

L’euro ha oscillato intorno agli 1,11 dollari, mentre il bitcoin è tornato sopra i 10.500 dollari (poco più di 9.500 euro).

Lo spread tra Btp e Bund si è attestato a 209 punti.

 

CONSULTA le quotazioni dei titoli del SOLMib40

 

È proseguito il trend positivo dei bancari, dopo le ottime performance messe a segno nella seduta di venerdì. Secondo gli analisti di Pictet, i titoli del settore finanziario continuano a mantenere valutazioni interessanti: gli esperti hanno segnalato che “i titoli finanziari rientrano in quella manciata di classi di attivi che sono scambiate al di sotto del livello medio a 20 anni sia in base al rapporto price to book che al rapporto price to earnings”.

Si segnala il rialzo messo a segno dal BancoBPM che ha guadagnato il 2,2% 1,722 euro.

Performance migliore per UniCredit (+2,43% a 9,763 euro).

 

Ottima giornata per i titoli del settore petrolifero, in scia al rialzo del prezzo del greggio.

Rialzi nell’ordine del 3-4% per Saipem (+2,88% a 4,138 euro) e per Tenaris (+3,8% a 9,844 euro). 

 

CNH Industrial (+5,58% a 8,4 euro) ha registrato la migliore performance di giornata al FTSEMib. Il prossimo 3 settembre è in programma il Capital Markets Day della società al New York Stock Exchange; secondo quanto scritto su Il Sole24Ore di sabato CNH Industrial punterà su motorizzazioni a gas naturale, puntando sulla sostenibilità ambientale (oltre a riduzione dei costi e maggiore efficienza). Intanto, gli analisti di Morgan Stanley hanno migliorato il giudizio sulla società, portandolo a “Overweight” (sovrappesare).

 

Ottima seduta per Amplifon (+2,6% a 22,88 euro). Il Sole24Ore di domenica ha fornito alcune stime sulla società quotata al FTSEMib per il biennio 2019/2020. Secondo quanto scritto sul quotidiano finanziario Amplifon dovrebbe chiudere il prossimo esercizio con ricavi compresi tra gli 1,79 miliardi e gli 1,85 miliardi di euro, mentre il margine operativo lordo ricorrente (escluso l'impatto dovuto all'introduzione dei nuovi principi contabili) dovrebbe collocarsi tra i 320 e i 335 milioni di euro. Per il 2019 Amplifon prevede una marginalità in aumento rispetto all'esercizio precedente.

 

All’AIM Italia spicca il balzo di Confinvest. Il titolo della compagnia, autorizzata da Banca d’Italia e iscritta al Registro degli Operatori Professionali in Oro, è rimasto sospeso per eccesso di rialzo per buona parte della giornata. Confinvest ha più che raddoppiato il proprio valore a meno di tre settimane dal debutto all’AIM Italia. Il titolo ha debuttato su Borsa Italiana il 1° agosto a un prezzo di 1,5 euro per azione.

Tutte le ultime su: piazza affari Quotazioni: INTESA SANPAOLO AMPLIFON TENARIS
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Reddito di residenza attiva: 700 euro al mese per trasferirsi in Molise

Reddito di residenza attiva: 700 euro al mese per trasferirsi in Molise

Ma bisogna anche viverci davvero e soprattutto avviare una attività economica. In questa guida ecco come funzionerà il cosiddetto "Reddito di residenza attiva" Continua »

da

ABCRisparmio

Cuneo fiscale: cos’è e perché tagliarlo

Cuneo fiscale: cos’è e perché tagliarlo

Ne sentiremo parlare nei prossimi mesi. Perché la riforma del cuneo fiscale fa parte del programma del nuovo governo. Vediamo cos'è il cuneo fiscale e perché tagliarlo Continua »