NAVIGA IL SITO

Il FTSEMib non segue l'Europa e chiude (di poco) in positivo

Segno meno per Francoforte e Parigi. La contrazione dello spread tra Btp e bund ha fatto scattare gli acquisti sulle utilities. Seduta nervosa per i bancari

di Edoardo Fagnani 18 lug 2019 ore 17:50

Seduta nervosa a Piazza Affari con il FTSEMib che ha terminato in territorio positivo. Segno meno, invece, per Francoforte e Parigi. Secondo François-Xavier Chauchat - Chief Economist di Dorval Asset Management - la flessione dei tassi di interesse sembra aver contribuito a un mercato azionario a due velocità, spingendo gli investitori verso i titoli growth e difensivi, a scapito quelli value e ciclici. "Come sempre, l’evoluzione dei mercati finanziari dipenderà innanzitutto dall’equilibrio fra attualità economica e politica monetaria", ha precisato l'esperto.

andamento-mercato_1Il FTSEMib ha messo a segno un progresso dello 0,05% a 22.091 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 21.925 punti e un massimo di 22.196 punti. Il FTSE Italia All Share ha ceduto lo 0,03%. Performance peggiori per il FTSE Italia Mid Cap (-0,65%) e per il FTSE Italia Star (-0,32%). Nella seduta odierna il controvalore degli scambi è salito a 1,94 miliardi di euro, rispetto agli 1,86 miliardi di mercoledì; sono passate di mano 581.995.007 azioni (886.181.937 nella seduta di mercoledì). Su 393 titoli trattati, 225 hanno registrato una performance negativa, mentre i segni più sono stati 123; invariate le restanti 45 azioni.

L’euro ha oscillato tra gli 1,12 e gli 1,25 dollari, mentre il bitcoin è rimbalzato a 10.500 dollari (poco più di 9.000 euro).

Lo spread tra Btp e bund è sceso a 192 punti.

 

CONSULTA le quotazioni dei titoli del SOLMib40

 

Seduta nervosa per i bancari.

UBI Banca ha registrato un frazionale ribasso dello 0,35% a 2,59 euro. Secondo quanto riportato da MF l’istituto avrebbe accelerato nella ricerca di un partner per le attività assicurative vita. Nel dettaglio, le offerte vincolanti dovranno essere depositate entro il 20 settembre, prima della presentazione del piano industriale dell’istituto. MF ha segnalato che per le attività assicurative di UBI Banca ci sarebbe l’interesse di sette gruppi assicurativi italiani ed esteri per “un deal che potrebbe vale 600-700 milioni di euro”.

Performance positive, invece, per IntesaSanpaolo (+0,34% a 2,05 euro) e per UniCredit (+0,59% a 11,652 euro).

 

La contrazione dello spread tra Btp e bund ha fatto scattare gli acquisti sulle utilities.

Spicca il rialzo di Snam (+1,14% a 4,705 euro).

 

In frazionale progresso Telecom Italia TIM (+0,24% a 0,5061 euro). Secondo quanto scritto sul Corriere delle Sera l'amministratore delegato della compagnia telefonica, Luigi Gubitosi, sarebbe intenzionato a siglare l'accordo con Vodafone sulle torri di trasmissioni entro la fine di luglio, vale dire prima del consiglio di amministrazione della società.

 

Vendite sulla Juventus FC (-1,48% a 1,527 euro). Il club bianconero ha ufficializzato l’acquisto a titolo definitivo del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Matthijs de Ligt a fronte di un corrispettivo di 75 milioni di euro. L'accordo prevede oneri accessori per 10,5 milioni.

 

Atlantia ha registrato una flessione dell’1,12% a 23,83 euro. Gli analisti di S&P Global ritengono rischiosa la scelta dell’azienda di investire risorse nel salvataggio di Alitalia. Gli esperti non escludono che l’operazione possa avere impatti sulle principali voci finanziarie della società quotata al FTSEMib. Tuttavia, S&P Global l’impegno di Atlantia al momento non influenzerà il rating sul debito dell’azienda.

 

Pirelli ha subito un calo del 3,06% a 5,2 euro. Gli analisti di Equita sim hanno limato da 7,7 euro a 7,5 euro il target price sull’azienda, in seguito alla revisione delle previsioni di crescita del settore degli pneumatici e alla riduzione delle stime sul fatturato e sulla redditività per la società nel 2019. Tuttavia, gli esperti hanno confermato l’indicazione di acquisto delle azioni, in quanto il prezzo obiettivo resta abbondantemente sopra l’attuale quotazione di Pirelli.

 

Pesante ribasso per Salini Impregilo, che ha lasciato sul terreno il 5,75% a 1,54 euro.

 

Trevi Group ha registrato un progresso del 4,93% a 0,2555 euro, dopo uno stop per eccesso di rialzo in avvio di giornata. Il consiglio di amministrazione della società ha approvato alcune deliberazioni in merito all’operazione di rafforzamento patrimoniale e ristrutturazione dell’indebitamento, con l'obiettivo di mettere in sicurezza il gruppo, attraverso il riequilibrio della situazione finanziaria e patrimoniale e il conseguente superamento dell’attuale situazione di crisi e di incertezza sulla continuità aziendale, oltre a tornare a livelli di fatturato e di marginalità pre-crisi. Secondo il management, Trevi Group sarà in grado di raggiungere, già a partire dall’esercizio 2020, ratio finanziari consolidati che attesteranno una situazione finanziaria e patrimoniale sostenibile e risanata.

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Unisalute: cos'è e come funziona

Unisalute è una società assicurativa specializzata nella sanità. Fa parte del gruppo Unipol e gestisce numerosi fondi di assistenza sanitaria integrativa e casse professionali

da

ABCRisparmio

Come si ritirano le vincite al Superenalotto

Come si ritirano le vincite al Superenalotto

Come possono essere ritirare le vincite al Superenalotto? I premi Possono essere riscossi presentando la ricevuta originale e integra della schedina vincente giocata Continua »