NAVIGA IL SITO

Effetto Draghi su Borsa Italiana: +2,5% per il FTSEMib

Ha chiuso praticamente sui massimi Piazza Affari alla fine di una cavalcata iniziata in mattinata grazie alle parole di Mario Draghi. Hanno partecipato alla festa tutti i comparti

di Mauro Introzzi 18 giu 2019 ore 17:41

mercato-sale_1Dopo una partenza in rosso, Piazza Affari ha invertito rotta a metà mattinata sulle parole di Mario Draghi. Il numero uno di Francoforte, dal simposio di Sintra in Portogallo, ha dichiarato che la BCE è pronta a qualsiasi misura di ulteriore stimolo monetario se l'inflazione non dovesse risalire. Nel primo pomeriggio, poi, la borsa ha messo il turbo con i principali indici in rialzo di circa 2 punti percentuali. Saliti a 2,5 quando alla festa si sono accodati anche i bancari. Bene anche le altre borse del Vecchio Continente e gliindici Usa dopo le prime fasi di contrattazione.

Così in chiusura il FTSEMib si è attestato praticamente sui massimi di seduta, registrando un progresso del 2,46% a 21.134 punti (minimo di 20.510 punti e massimo di 21.157 punti) mentre l'All Share è avanzato del 2,35%. In rialzo (ma meno marcato) anche il Mid Cap (+0,96%) e lo Star (+0,89%). Sotto gli 1,12 il cambio euro-dollaro, anch'esso molto movimentato dopo le parole di Draghi.

 

CONSULTA le quotazioni dei titoli del SOLMib40

 

Al FTSEMib bene Enel (+2,58%). Kepler Cheuvreux ha portato a 6,8 euro il suo target price confermando l'indicazione d'acquisto. In evidenza anche A2A (+3,09%), Snam (+3,04%) e Terna (+2,73%).

 

Tra i bancari - generalmente in rialzo - spicca il +3,78% di Unicredit. Bene anche il Creval (+2,63%). L’istituto valtellinese ha diffuso le principali evidenze del nuovo piano industriale 2019–2023. Un piano che si base un rilancio della piattaforma commerciale, per rafforzare il ruolo della banca sul territorio, e azioni decise sul bilancio, per ridurre lo stock di crediti deteriorati. I target indicano, per l’intero gruppo, il ritorno a una redditività sostenibile con un utile netto atteso a 93 milioni nel 2021 e a 138 milioni nel 2023. La banca valtellinese punta poi a tornare a distribuire un utile nel 2021, con un payout ratio (la percentuale di utili distribuiti) superiore al 50% (Creval, il piano industriale al 2023). Nel comparto in rialzo anche IntesaSanpaolo (+2,32%) e BancoBPM (+3,49%).

 

In rialzo dello 0,89% Fiat Chrysler Automobiles. Il gruppo ha diffuso i dati sulle immatricolazioni europee del mese di maggio 2019. Nel periodo ha immatricolato 101.200 vetture per una quota del 7%, in calo del 7,7% precedente (FCA, le immatricolazioni europee di maggio 2019).

Molto bene CNH Industrial (+4,72%).

 

Focus sul tandem HERA (+2,34%) e Ascopiave (+4,8), che hanno comunicato di aver creato una partnership commerciale mediante la nascita della joint venture EstEnergy, il cui capitale sarà detenuto per il 52% dal gruppo Hera e per il 48% da Ascopiave (HERA e Ascopiave creano una partnership nel nord-est).

 

In calo del 5,89% Falck Renewables. Falck Energy ha rinunciato a collocare azioni Falck Renewables tramite una procedura di accelerated book building riservato a investitori professionali italiani e istituzionali esteri, per la cessione di massime 5.157.163 azioni ordinarie, corrispondenti a circa il 1,77%% del capitale sociale di Falck Renewables.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Il Reddito di cittadinanza è il nuovo sussidio contro la povertà. Lo si potrà richiedere dal 6 marzo 2019 e verrà distribuito a partire dal 27 aprile. Destinatari, requisiti e importi Continua »

da

ABCRisparmio

APE aziendale 2019: come funziona, requisiti, domanda e importo

APE aziendale 2019: come funziona, requisiti, domanda e importo

I lavoratori coinvolti in un piano di ristrutturazione d'azienda possono accedere all'anticipo pensionistico APE aziendale. Vediamo di cosa si tratta. Continua »