NAVIGA IL SITO

Milano apre la settimana in lieve rialzo

La settimana borsistica europea ricomincia in frazionale rialzo, dopo la chiusura decisamente negativa dello scorso venerdì, in cui Piazza Affari ha perso quasi il 3% con un passivo - nell'ottava - di quasi il 6%

di Mauro Introzzi 17 giu 2024 ore 18:14

borsa_milano

La settimana borsistica europea ricomincia in frazionale rialzo, dopo la chiusura decisamente negativa dello scorso venerdì, in cui Piazza Affari ha perso quasi il 3% con un passivo - nell'ottava - di quasi il 6%.

Alla campana di fine contrattazioni il FTSEMib ha chiuso in rialzo dello 0,74% a 32.908 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 32.590 punti e un massimo di 33.103 punti. Il FTSE Italia All Share è salito dello 0,73%. In rialzo anche il FTSE Italia Mid Cap (+0,55%) e il FTSE Italia Star (+0,37%). Nella seduta del 17 giugno 2024 il controvalore degli scambi è sceso a 2,43 miliardi di euro, rispetto ai 4,26 miliardi di venerdì.

Alle ore 17.30 il bitcoin era sceso sotto i 66.000 dollari (circa 61.000 euro).

Lo spread Btp-Bund si è riportato a poco sopra i 150 punti, con il rendimento del Btp decennale che è sceso sotto il 3,95%.

L’euro si è attestato a 1,07 dollari.

 

Bene i bancari, con UniCredit in salita dell'1,91%. In positivo anche IntesaSanpaolo (+1,07%), la Popolare di Sondrio (+2,76%) e il tandem BancoBPM (+0,95%) e BPER Banca (+1,9%). Sulla stessa linea il rialzo di Monte dei Paschi di Siena (+1,22%).

 

In moderato rialzo Pirelli (+1,19%). Venerdì l'agenzia S&P Global Ratings ha rivisto la valutazione sul debito a lungo termine del gruppo, confermando il rating investment grade "BBB-" e migliorando l’outlook da “stabile” a “positivo”. Secondo gli esperti, il gruppo degli pneumatici è ben posizionato per realizzare il piano industriale per il 2024-2025, ha una solida disciplina sui costi e un forte posizionamento nei pneumatici High Value che consente di generare uno stabile flusso di cassa operativo con una conseguente riduzione della leva finanziaria.

 

In progresso moderato anche Tenaris (+0,59%), che ha comunicato di aver concluso la terza tranche del programma di acquisto di azioni proprie deliberata dall'assemblea del 12 maggio 2024. Durante la terza tranche la società ha acquistato 18.080.524 azioni proprie, per un controvalore complessivo di 276,63 milioni di euro. Inoltre, Tenaris ha definito le modalità per l'esecuzione della quarta tranche del programma di acquisto di azioni proprie 2023, che prevede l'acquisto di titoli fino a 300 milioni di dollari, rispetto a un ammontare complessivo del buy back fino a 1,2 miliardi di dollari. La quarta tranche del programma avrà inizio il 17 giugno 2024 e terminerà entro il 31 ottobre 2024. Le azioni ordinarie acquistate nell'ambito del programma saranno annullate.

 

Vendite invece su ERG (-4,84%). In una recente intervista al Sole24Ore il presidente Edoardo Garrone ha evidenziato lentezze nelle autorizzazioni alla costruzione di impianti di produzione di energia rinnovabile.

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.