NAVIGA IL SITO

Il FTSEMib sale dell'1% e supera di slancio i 25mila punti!

UBI Banca ha registrato la migliore performance tra i bancari, dopo la presentazione del piano al 2022. Non si è fermato il rally di NEXI, ancora tra i migliori al FTSEMib

di Edoardo Fagnani 17 feb 2020 ore 17:47

I maggiori indici di Borsa Italiane e le principali borse europee hanno iniziato la settimana performance positive. Tuttavia, la seduta è stata caratterizzata da bassi volumi, in seguito alla mancanza di indicazioni di Wall Street, chiusa per festività. Secondo gli analisti di State Street Global Advisors i mercati non possono decidere se essere risk-on o risk-off, in quanto le azioni si trovano a un livello non lontano dai loro massimi e i rendimenti dei Treasury statunitensi sono tornati ai minimi storici. "Questa divisione è dovuta in particolare all'incertezza sul coronavirus, perché ancora non si sa in quale misura potrà impattare sulla crescita", hanno precisato gli esperti. UBI Banca ha guidato il rialzo dei titoli del settore bancario: l’istituto ha diffuso i target finanziari per il 2022. Non si è fermato il rally di NEXI.

mercato-positivo_2Il FTSEMib ha terminato la seduta del 17 febbraio con un progresso dell’1,02% a 25.121 punti, il massimo di giornata (minimo di 24.903 punti). Il FTSE Italia All Share ha guadagnato l’1,09%. Performance migliori per il FTSE Italia Mid Cap (+1,73%) e per il FTSE Italia Star (+1,43%). Nella seduta del 17 febbraio il controvalore degli scambi è sceso a 2,09 miliardi di euro, rispetto ai 2,23 miliardi di venerdì; sono passate di mano 631.967.656 azioni (624.636.101 nella seduta di venerdì). Su 428 titoli trattati, 253 hanno registrato una performance positiva, mentre i ribassi sono stati 135; invariate le restanti 40 azioni.

L’euro è rimasto sotto gli 1,085 dollari, mentre il bitcoin è sceso sotto i 10.000 dollari (circa 9.000 euro).

Lo spread Btp-Bund si è attestato a 134 punti.

 

In rialzo i titoli del settore bancario.

UBI Banca ha registrato la migliore performance del comparto (+5,5% a 3,491 euro), dopo la presentazione del piano industriale al 2022. Il management della banca ha precisato che il piano è stato sviluppato in ipotesi di scenario prudenti, sia in termini di evoluzione del PIL che in termini di tassi di mercato. In particolare, l’utile netto d’esercizio è atteso salire nel 2022 a 665 milioni di euro (non sono previste poste non ricorrenti) rispetto ai 251 milioni (353 milioni al netto delle poste non ricorrenti) del 2019, configurando un ROTE dell’8,3% a fine 2022. Infine, il piano prevede un dividendo costantemente in crescita, coerente con il mantenimento di un CET1 a livelli di assoluta solidità. Nel corso della conference call a commento del piano industriale al 2022, l’amministratore delegato di UBI Banca, Victor Massiah, ha dichiarato di non escludere a priori l’ipotesi di un’aggregazione con altri gruppi bancari, in particolare il Monte dei Paschi di Siena. Tuttavia, il manager ha precisato che un progetto di questo tipo si concretizzerà solo nel caso in cui portasse a una creazione di valore e portasse a una governance ben definita. Victor Massiah ha aggiunto che la crescita di UBI Banca potrà contare su opportunità non definite nel piano industriale.

Molto bene anche il BancoBPM che ha terminato la seduta con un progresso del 5,41% a 2,3 euro.

 

Non si è fermato il rally NEXI, dopo il forte rialzo messo a segno la scorsa settimana. Il titolo ha terminato la giornata con un progresso del 3,87% a 15,9 euro.

 

Chiusura decisamente negativa, invece, per STM (-2,66% a 28,18 euro).

 

Al segmento STAR spicca l’ottima performance di Interpump (+8,28% a 31,92 euro). Dopo la diffusione dei risultati dell’esercizio 2019 le banche d’affari che seguono la società hanno rivisto al rialzo la valutazione. Nel dettaglio. Equita sim e Kepler Cheuvreux hanno incrementato il prezzo obiettivo su Interpump, portandolo rispettivamente a 35 euro e a 33,5 euro, in seguito all’aumento delle stime sull’utile per azione per il biennio 2020/2021; entrambe le banche d’affari hanno migliorato il giudizio e ora consigliano l’acquisto delle azioni. Per lo stesso motivo Mediobanca ha aumentato da 30,8 euro a 31,5 euro il prezzo obiettivo su Interpump, ribadendo il rating “Outperform” (farà meglio del mercato). Sulla stessa lunghezza d’onda Banca Akros: gli analisi hanno incrementato da 34,1 euro a 34,3 euro il target price sulla società, in seguito al miglioramento delle stime finanziarie per il triennio 2020/2022; gli esperti hanno ribadito l’indicazione di accumulare le azioni Interpump in portafoglio.

 

ePrice ha terminato la giornata con una flessione del 9,19% a 0,336 euro, dopo essere rimasta sospesa per eccesso di ribasso per gran parte della seduta. La società ha comunicato i risultati del 2019, esercizio chiuso con ricavi pari a 130,57 milioni di euro, in contrazione del 20,6% rispetto ai 164,44 milioni di euro ottenuti nell’esercizio precedente. ePrice ha terminato lo scorso anno con un risultato finale negativo per quasi 41 milioni di euro, in peggioramento rispetto al rosso di 14,59 milioni contabilizzato nel 2018, in seguito a maggiori ammortamenti e svalutazioni. Il management di ePrice ha segnalato che le azioni ridefinite, ed espresse nel nuovo aggiornamento del piano industriale 2020-2024, consentono di proiettare, per l’anno in corso, una gestione difficoltosa del capitale circolante, delle disponibilità finanziarie nel breve termine e dell’operatività, almeno sino all’atteso perfezionamento dell’aumento di capitale, entro il 31 maggio 2020.

 

In forte rialzo la S.S. Lazio (+11,5% a 2 euro). Il club biancoceleste ha battuto per 2 a 1 l’Inter nello scontro diretto ed è salita al secondo posto della classifica di SerieA, a un punto di distanza dalla capolista Juventus FC (-0,32% a 1,239 euro).

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Chi e per cosa si può utilizzare NoiPA

NoiPA è la piattaforma digitale per la gestione del personale e degli stipendi del settore pubblico.

da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »