NAVIGA IL SITO

Le banche mettono le ali a Piazza Affari: FTSEMib +3,5%

Nel pomeriggio il principale indice di Borsa Italiana era arrivato a guadagnare quasi il 5%. Spiccano le performance di Buzzi Unicem e di Telecom Italia TIM

di Edoardo Fagnani 16 giu 2020 ore 17:49

piazza-affari-verdeI maggiori indici di Borsa Italiana e le principali piazze finanziarie europee hanno terminato la seduta con rialzi nell'ordine del 3%, anche se lontani dai massimi di giornata: nel pomeriggio il FTSEMib era arrivato a guadagnare quasi il 5%. Pierre Veyret – analista tecnico di ActivTrades - ha segnalato che la posizione rialzista odierna ha preso piede durante la sessione statunitense di ieri, quando sia la Fed che Washington hanno cercato di rassicurare gli investitori sull'aumento del numero di nuovi contagi da coronavirus. L'esperto ha ricordato che, mentre la FED inizierà a comprare obbligazioni societarie da martedì, Washington avrebbe presentato un piano di spesa per infrastrutture da 1.000 miliardi di dollari, con l'obiettivo di fornire ulteriore sostegno all'economia. "La propensione al rischio è attualmente guidata principalmente da due potenti ma opposte leve: la paura di una seconda ondata di contagi e la serie di misure fiscali e monetarie prese dai governi per sostenere la crescita", ha sottolineato Pierre Veyret.

Il FTSEMib ha messo a segno un progresso del 3,46% a 19.626 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 19.297 punti e un massimo di 19.874 punti. Il FTSE Italia All Share ha guadagnato il 3,34%. Segno più anche per il FTSE Italia Mid Cap (+2,68%) e per il FTSE Italia Star (+2,53%). Nella seduta del 16 giugno 2020 il controvalore degli scambi è salito a 3,06 miliardi di euro, rispetto ai 2,11 miliardi di lunedì; sono passate di mano 1.271.397.207 azioni (718.804.208 nella seduta di lunedì). Su 427 titoli trattati, 348 hanno registrato una performance positiva, mentre i ribassi sono stati 55; invariate le restanti 24 azioni.

L’euro è scivolato a 1,125 dollari, mentre il bitcoin è tornato a 9.500 dollari (poco meno di 8.500 euro).

Lo spread Btp-Bund si è ristretto a 182 punti.

 

Ottime performance per i titoli del settore bancario.

IntesaSanpaolo è salita del 4,46%. Il consiglio di amministrazione dell'istituto guidato da Carlo Messina ha deliberato l’aumento del capitale a pagamento a servizio dell’offerta pubblica di scambio preventiva avente ad oggetto la totalità delle azioni ordinarie di UBI Banca (+4,96%). La decisione è stata presa in esecuzione della delega conferita dall’assemblea straordinaria del 27 aprile 2020. intanto, dalle comunicazioni diffuse dalla Consob il 15 giugno si apprende che l’11 giugno Norges Bank ha ridotto la partecipazione detenuta in UBI Banca, portandola dall’1,013% allo 0,78%.

Performance migliori per BancoBPM (+7,34%), BPER Banca (+6,57%) e UniCredit (+6,62%).

 

FinecoBank ha guadagnato il 3,64%. Ben Ritchie - Head of European Equities di Aberdeen Standard Investments - ha inserito la compagnia tra le undici società europee caratterizzate da competenze complementari, modelli di business e driver di crescita strutturale, oltre a caratteristiche di solidità finanziaria.

 

Enel è salita del 2,77%. Il colosso elettrico ha comunicato che il consiglio di amministrazione ha ricevuto un’informativa in merito a un’offerta non vincolante presentata da parte di Macquarie Infrastructure Real Asset avente ad oggetto l’acquisizione da parte del gruppo australiano, in tutto o in parte, del 50% del capitale detenuto in Open Fiber, società che si occupa della realizzazione di un’infrastruttura in fibra ottica in Italia. Il consiglio di amministrazione ha preso atto dell’informativa ricevuta, rimanendo in attesa di essere aggiornato circa i successivi sviluppi.

 

Telecom Italia TIM ha guadagnato il 7,76%. Dalle comunicazioni diffuse dalla Consob il 15 giugno si apprende che dall’8 giugno Norges Bank è accreditata di una partecipazione dell’1,053% nel capitale della compagnia telefonica.

 

CNH Industrial ha messo a segno un progresso del 4,8%. L’agenzia Fitch ha confermato il rating sul debito a lungo termine di dell’azienda, fissato a “BBB-”. Al contrario, gli esperti hanno peggiorato le prospettive sul rating per i prossimi trimestri, portandole da “Positive” a “Stabili”.

 

Al FTSEMib spicca il balzo di Buzzi Unicem (+9,03%). Gli operatori hanno collegato il rally del titolo con le indiscrezioni riportate da Bloomberg relative alla possibilità che negli Stati Uniti possa essere varato un piano di investimenti in infrastrutture per un ammontare di 1.000 miliardi di dollari. Buzzi Unicem genera oltre la metà della propria redditività negli Stati Uniti.

 

Trevi Group ha subito una flessione del 3,04%. La Consob ha fornito l’aggiornamento della composizione azionaria dell’azienda, a seguito dell'aumento di capitale offerto in opzione agli azionisti e dell'aumento di capitale, con esclusione del diritto di opzione, offerto ad alcune banche creditrici. Nel dettaglio, il maggiore azionista della società risulta la Cassa Depositi e Prestiti, con una quota del 32,661%. A seguire, Polaris Capital Management è accreditata del 25,674% del capitale di Trevi Group, quota detenuta in gestione discrezionale del risparmio. Tra i maggiori azionisti della società figurano anche IntesaSanpaolo (con il 6,905% del capitale), BancoBPM (4,572% del capitale), UniCredit (4,316% del capitale) e Monte dei Pasci di Siena (3,572% del capitale).

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Chi e per cosa si può utilizzare NoiPA

NoiPA è la piattaforma digitale per la gestione del personale e degli stipendi del settore pubblico.

da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »