NAVIGA IL SITO

Il FTSEMib ha chiuso in rialzo oltre i 21mila punti

Piazza Affari e le borse europee hanno terminato l’ultima seduta della settimana con discreti progressi. Oggi è stata giornata di scadenze tecniche

di Edoardo Fagnani 15 mar 2019 ore 18:33

Piazza Affari e le borse europee hanno terminato l’ultima seduta della settimana con discreti progressi. Pierre Veyret – Analista tecnico, ActivTrades - ha segnalato che per ora, le azioni europee rimangono ben posizionate dal punto di vista tecnico; tuttavia l'esperto ha segnalato che è probabile che gli investitori rimangano prudenti durante questa giornata in cui la volatilità potrebbe essere in aumento. Oggi è stata giornata di importanti scadenze tecniche: sono arrivati a termine i future e i contratti di opzione sulle azioni e sugli indici datati marzo 2019: il valore di riferimento del FTSEMib è stato pari a 20.987 punti. Inoltre, in serata era atteso il giudizio di Moody’s in merito al rating sul debito sovrano dell’Italia.

andamento-borsa-positivoIl FTSEMib ha messo a segno un rialzo dello 0,8% a 21.045 punti (minimo di 20.877 punti, massimo di 21.112 punti) e ha terminato la settimana con un progresso del 2,74%. Il FTSE Italia All Share ha guadagnato lo 0,7%. Senza direzione il FTSE Italia Mid Cap (-0,08%) e il FTSE Italia Star (+0,71%). Nella seduta odierna il controvalore degli scambi è balzato a 3,81 miliardi di euro, rispetto ai 2,4 miliardi di giovedì; oggi sono passate di mano 951.894.592 azioni (657.691.476 nella seduta di ieri). Su 409 titoli trattati, 215 hanno registrato un rialzo, mentre le performance negative sono state 171; invariate le restanti 23 azioni.

L’euro ha oscillato tra gli 1,13 e gli 1,135 dollari.

Lo spread tra Btp e Bund con scadenza a dieci anni si è attestato a 242 punti.

 

CONSULTA le quotazioni dei titoli del SOLMib40

 

È proseguito il trend positivo del titolo della Juventus FC, dopo il rally registrato nelle ultime due sedute. Le azioni del club bianconero hanno guadagnato l’1,77% a 1,495 euro, dopo l’esito dei sorteggi dei quarti di finale della Champions League. La Juventus FC, l'unica squadra italiana rimasta nella massima competizione calcistica europea, affronterà l'Ajax. Nel sorteggio odierno è stato anche definito il tabellone degli incontri fino alla finale di Madrid, che si disputerà il 1° giugno allo stadio Wanda Metropolitano. Nel caso di passaggio del turno, il club bianconero dovrà affrontare la vincente tra Tottenham e Manchester City. Le azioni della Juventus FC hanno registrato la migliore performance della settimana al FTSEMib: tra l'11 marzo e il 15 marzo il titolo ha accumulato un rialzo del 21,3%.

 

Al FTSEMib spicca l’ottima performance di STM (+4,65% a 14,62 euro). Il gruppo italofrancese ha beneficiato dell’ottima performance messa a segno Broadcom, gruppo statunitense attivo nel settore dei semiconduttori, che giovedì ha diffuso i risultati trimestrali.

 

Brunello Cucinelli ha terminato la giornata con uno scivolone del 10,4% a 31,5 euro, in scia ai risultati dell’esercizio 2018. Il gruppo del cachemire ha chiuso l’esercizio in esame con ricavi netti per 553 milioni di euro, in aumento dell’8,1% rispetto ai 511,71 milioni ottenuti nel 2017; a cambi costanti il fatturato sarebbe cresciuto del 10,7%. Brunello Cucinelli ha terminato il 2018 con un utile netto (esclusa la quota di terzi) di 50,69 milioni di euro, rispetto ai 51,12 milioni contabilizzati l’anno precedente. Non si sono fatte attendere le indicazioni delle banche d’affari su Brunello Cucinelli dopo i risultati dell’esercizio 2018. Equita sim ha limato a 30 euro il prezzo obiettivo, segnalando che la redditività è risultata leggermente inferiore alle attese; gli esperti hanno ribadito il rating “Hold” (mantenere). Al contrario, Kepler Cheuvreux ha incrementato da 30,5 euro a 32 euro il target price, confermando l’indicazione di mantenere le azioni in portafoglio.

Moncler è salita del 2,24% a 37 euro. Dalle comunicazioni periodiche diffuse dalla Consob si apprende che l’11 marzo BlackRock è diventato uno dei maggiori azionisti del gruppo dei piumini con una quota del 5,026% del capitale; la partecipazione è detenuta in gestione non discrezionale del risparmio.

 

Leonardo è continuata a salire dopo aver chiuso la seduta di giovedì con un balzo 13,2%. Il titolo della società aerospaziale ha guadagnato l’1,76% a 9,948 euro e ha terminato la settimana con un rialzo complessivo del 17,3%. Gli analisti di Banca Akros hanno ritoccato al rialzo il target price su Leonardo, portandolo da 13,25 euro a 13,5 euro, in seguito al miglioramento delle stime sulla redditività per il biennio 2019/2020; gli esperti hanno confermato l’indicazione di acquisto delle azioni.

 

ENI ha guadagnato lo 0,32% a 15,588 euro. Il Cane a sei zampe ha presentato alla comunità finanziaria l’aggiornamento del piano strategico per il periodo 2019/2022. Il management di ENI ha precisato che la priorità sarà sulla creazione di valore per gli azionisti. Di conseguenza, i vertici hanno anticipato che il dividendo 2020 (relativo all’esercizio 2019) sarà aumentato a 0,86 euro per azione, in aumento del 3,6% rispetto agli 0,83 euro relativi al bilancio del 2018, in linea con la politica di remunerazione progressiva dell’azienda. L’incremento della cedola sarà accompagnato da un piano di acquisto di azioni proprie quadriennale. Nel periodo in esame ENI ha messo in programma investimenti per 33 miliardi di euro, di cui 8 miliardi nell’esercizio in corso.

 

Telecom Italia è salita dell’1,39% a 0,5392 euro, anche se nella settimana è stata la peggiore al FTSEMib (-3,16% dall'11 al 15 marzo). MF ha segnalato che il board della compagnia telefonica ha approvato a maggioranza - senza il consenso dei consiglieri nominati da Vivendi - un documento di osservazioni sui rilievi di cui la società è stata fatta oggetto. In altri termini, spiega MF, "si è difeso l'operato del presidente Fulvio Conti le scelte del board di Tim, in primis quella di nominare Luigi Gubitosi come amministratore delegato del gruppo". Nel documento del cda si legge, in sintesi, che "nessuna informazione rilevante è stata data prima a membri del board e che tutti i consiglieri hanno avuto piena contezza dei documenti relativi al cda prima di esprimere il proprio voto".

Tutti gli articoli su: piazza affari Quotazioni: JUVENTUS FC LEONARDO BRUNELLO CUCINELLI
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Il Reddito di cittadinanza è il nuovo sussidio contro la povertà. Lo si potrà richiedere dal 6 marzo 2019 e verrà distribuito a partire dal 27 aprile. Destinatari, requisiti e importi Continua »

da

ABCRisparmio

Quota 100 spiegata in pochi minuti

Quota 100 spiegata in pochi minuti

Quota 100 è un sistema che consente la possibilità di accedere alla pensione nel momento in cui la somma tra età anagrafica e contributi versati è pari ad almeno 100 Continua »