NAVIGA IL SITO

Il FTSEMib chiude in rialzo (ma non supera i 28mila punti)

Giornata positiva per i titoli del settore bancario: in evidenza Banca MPS. Molto bene anche doValue e Telecom Italia TIM. Prese di beneficio su MFE-A e MFE-B

di Edoardo Fagnani 14 giu 2023 ore 17:41

mercato-positivo_3I maggiori indici di Borsa Italiana e le principali piazze finanziarie europee hanno terminato la seduta in territorio positivo, prima delle decisioni della FED in materia di politica monetaria.

Il FTSEMib ha messo a segno un progresso dello 0,88% a 27.809 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 27.566 punti e un massimo di 27.970 punti. Il FTSE Italia All Share ha guadagnato lo 0,8%. Variazioni frazionali per il FTSE Italia Mid Cap (+0,02%) e per il FTSE Italia Star (-0,26%). Nella seduta del 14 giugno 2023 il controvalore degli scambi è salito a 2,46 miliardi di euro, rispetto ai 2,11 miliardi di martedì.

Il bitcoin ha oscillato intorno ai 26.000 dollari (circa 24.000 euro).

Lo spread Btp-Bund si è avvicinato ai 165 punti, con il rendimento del Btp decennale che ha sfiorato il 4,1%.

L’euro ha toccato gli 1,085 dollari.

 

Giornata positiva per i titoli del settore bancario.

Il Monte dei Paschi di Siena è rimasto sotto i riflettori, dopo la forte volatilità registrata nelle precedenti sedute. Il titolo dell’istituto senese ha registrato un rialzo del 2,43% a 2,233 euro.

IntesaSanpaolo ha guadagnato l'1,64% a 2,35 euro. L'istituto ha comunicato di aver collocato sul mercato americano un bond dual tranche per complessivi 2,75 miliardi di dollari. L'emissione ha raccolto adesioni per oltre 10 miliardi di dollari.

Performance brillanti anche per il BancoBPM (+1,76%), per BPER Banca (+2,37%) e per UniCredit (+3,27%).

 

Telecom Italia TIM ha registrato un balzo del 4,54% a 0,2577 euro. Con riferimento al braccio di ferro che riguarda l'infrastruttura di rete della compagnia telefonica, Il Sole24Ore ha riportato le dichiarazioni dell'amministratore delegato di F2i, Renato Ravanelli. Il manager ha affermato che sta "dialogando con i soggetti coinvolti", una dichiarazione che potrebbe essere il preludio all’entrata del fondo focalizzato sulle infrastrutture nel dossier della vendita della rete di Telecom Italia TIM.

 

Al MidCap prese di beneficio su MFE-A (-2,82%) e MFE-B (-2,45%), dopo il rally registrato nelle precedenti due sedute.

Giornata decisamente positiva, invece, per doValue (+6,76% a 4,425 euro). La società ha comunicato che Avio e Sankaty European Investments, veicoli che fanno capo rispettivamente ai fondi gestiti da Fortress e Bain Capital, e rispettivamente titolari di 20.040.000 e 10.863.638 azioni doValue (corrispondenti rispettivamente ad una quota pari al 25,05% e al 13,58% nella società), hanno sottoscritto un patto parasociale.

Chiusura negativa per OVS (-7,57% a 2,514 euro), dopo la diffusione dei risultati finanziari del 1° trimestre 2023/2024.

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.