NAVIGA IL SITO

Il FTSEMib riesce a chiudere in rialzo

Buone performance per i titoli del settore petrolifero. In deciso progresso Autogrill. In forte calo, invece, Ferrari. Il bitcoin ha superato i 40.500 dollari

di Edoardo Fagnani 14 giu 2021 ore 17:44

mercato-andamentoI maggiori indici di Borsa Italiana e le principali piazze finanziarie europee hanno registrato variazioni frazionali nella prima seduta della settimana.

Il FTSEMib ha messo a segno un rialzo dello 0,16% a 25.758 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 25.688 punti e un massimo di 25.863 punti. Il FTSE Italia All Share ha guadagnato lo 0,22%. Segno più anche per il FTSE Italia Mid Cap (+0,56%) e per il FTSE Italia Star (+0,77%). Nella seduta del 14 giugno 2021 il controvalore degli scambi è salito a 2,05 miliardi di euro, rispetto agli 1,74 miliardi di venerdì; sono passate di mano 563.362.950 azioni (492.621.933 nella seduta di venerdì).

Alle 17.35 il bitcoin aveva superato i 40.500 dollari (circa 33.500 euro).

Lo spread Btp-Bund ha oscillato tra i 100 e i 105 punti.

L’euro si mantenuto oltre gli 1,21 dollari.

 

Giornata positiva per i titoli del settore petrolifero, dopo che a New York il prezzo del greggio (future con scadenza a luglio 2021) ha superato i 71,5 dollari al barile.

ENI ha guadagnato l'1,38% a 10,728 euro.

Bene anche Saipem (+1,44% a 2,25 euro).

 

Spicca il forte ribasso di Ferrari (-3,3% a 168,25 euro). Gli analisti di Goldman Sachs hanno tagliato a 207 dollari (circa 171 euro) il target price sul titolo del Cavallino Rampante. Gli esperti hanno peggiorato il giudizio e ora consigliano di vendere le azioni.

 

Minimo rialzo per Atlantia (+0,1% a 15,735 euro). La holding delle infrastrutture ha sottoscritto con il consorzio costituito da CDP Equity., The Blackstone Group International Partners e Macquarie European Infrastructure Fund 6 SCSp l’accordo per la cessione dell’ intera partecipazione detenuta in Autostrade per l’Italia.

 

In forte progresso Autogrill (+4,47% a 6,402 euro), nel giorno in cui ha preso il via l’aumento di capitale da circa 600 milioni di euro. Il prezzo di chiusura delle azioni Autogrill di venerdì 11 giugno, pari a 6,928 euro, era stato rettificato a 6,128 euro, mentre il prezzo iniziale dei diritti (+36,3% a 1,09 euro) era stato fissato a 0,7998 euro.

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.