NAVIGA IL SITO

Piazza Affari con poca direzione. Ok i bancari

Piazza Affari senza una grande direzione nella seduta di oggi, con gli indici ad oscillare sulla parità per tutta la giornata. Male Pirelli, oggetto di un downgrade di UBS. Balzo di MPS

di Mauro Introzzi 14 gen 2020 ore 17:42

borsa_milanoPiazza Affari senza direzione nella seduta di oggi, con gli indici ad oscillare sulla parità. Male Pirelli, oggetto di un downgrade di UBS. Balzo di MPS dopo il rally di venerdì e la forte correzione di ieri.

In mattinata era previsto il collocamento di 3 Btp - con scadenze 2023, 2027 e 2040 - per un controvalore massimo pari a 6,75 miliardi di euro. I titoli di stato sono stati collocati al massimo della forchetta prevista.

Il FTSEMib ha così registrato una progresso dello 0,13% a 23.928 punti (minimo di 23.706 punti; massimo di 23.948 punti) mentre il FTSE Italia All Share ha guadagnato lo 0,06%. In territorio misto il FTSE Italia Mid Cap (+0,04%) e il FTSE Italia Star (-0,28%).

L’euro è rimasto oltre gli 1,11 dollari, mentre il bitcoin ha superato gli 8.500 dollari (circa 7.700 euro).

Lo spread Btp-Bund si è attestato sui 150 punti.

 

Vendite su Pirelli (-3,12%). A pesare sul produttore di pneumatici l'abbassamento, da "buy" (acquistare) a "neutrale" del rating da parte di UBS. Tagliato anche il target price, da 6,2 a 5,5 euro.

 

In territorio positivo i bancari. Monte dei Paschi di Siena è salita del 4,91% dopo il balzo di venerdì, pari a circa il 20%, e le prese di beneficio di ieri, pari a più del 5%. A sostenere il titolo le ricoperture dopo la flessione di ieri e nuove indicazioni di Moody's che ha recentemente migliorato il rating sulle obbligazioni garantite da ipoteca emesse dell'istituto.

Unicredit (+0,81%) ha collocato due emissioni obbligazionarie per un controvalore totale di 2 miliardi di euro. Si tratta di un titolo Senior Non-Preferred (strumenti di debito chirografario di secondo livello) callable con scadenza a 6 anni richiamabile dopo 5 anni, per un importo di 1,25 miliardi di euro e un titolo Senior Non-Preferred con scadenza a 10 anni per 750 milioni di euro. La transazione ha incontrato una forte domanda da parte di circa 350 investitori istituzionali con più di 4 miliardi di euro di ordini totali.

Sulla parità BPER Banca (+0,33%). Secondo MF la banca di Vandelli sarebbe pronta a cedere un portafoglio di crediti deteriorati per un controvalore compreso tra 1 e 1,2 miliardi di euro che sarà smaltito attraverso una cartolarizzazione garantita dallo Stato, la cosiddetta Gacs. L'operazione potrebbe essere completata entro la prima metà dell'anno e arriva "nell'ambito di un programma di derisking avviato negli anni scorsi su cui il nuovo piano industriale pone particolare enfasi".

In rialzo BancoBPM (+0,54%) e UBI Banca (+0,56%).

 

In calo Atlantia (-0,57%) dopo un avvio decisamente negativo. Dopo quello di Moody's e quello di Fitch è arrivato anche il giudizio di Standard & Poor's. L'agenzia di rating, "in relazione alle modifiche unilaterali introdotte con il Decreto Milleproroghe nei contratti delle concessionarie autostradali in Italia", ha deciso di rivedere i rating del gruppo Atlantia. In particolare il rating di Autostrade per l’Italia passa da "BBB-" a "BB-" e quello di Atlantia (holding) dal precedente "BB+" a "BB-". Tutti questi rating, in relazione alla persistente incertezza sul profilo di credito del gruppo, sono posti (o rimangono) in rating watch negativo.

Nel frattempo il consiglio di amministrazione ha nominato il consigliere Carlo Bertazzo quale nuovo amministratore delegato della società, attribuendogli i relativi poteri.

 

In calo dello 0,3% FCA. Secondo quanto riporta il Sole24Ore la famiglia Peugeot sarebbe intenzionata a incrementare fin da subito le proprie partecipazioni nel capitale dellla nascente FCA-Psa ed arrivare quindi all'8,5%.

 

Novità dal fronte legale per Mediaset (-0,65) che con un comunicato stampa ha reso noto ieri sera che Vivendi ha avviato una nuova azione legale in Olanda. Con questa azione il socio transalpino del gruppo di Cologno "chiede, tra l’altro, un provvedimento che impedisca l’esecuzione della fusione di Mediaset e Mediaset España Comunicación in Mediaset Investment". Sempre la nota di Mediaset scrive che l’udienza è stata fissata per il 10 febbraio 2020 davanti alla Corte di Amsterdam.

In queste ore, invece, la stessa Mediaset ha detto che dopo il rigetto dello scorso 8 gennaio delle misure cautelari monocratiche da parte del TAR Lazio, Vivendi ha definitivamente rinunciato alle misure cautelari richieste al Tar contro l’AgCom, misure che avrebbero dovuto essere esaminate nella Camera di consiglio del Tribunale Amministrativo convocata per domani, 15 gennaio 2020.

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »