NAVIGA IL SITO

FTSEMib chiude in lieve rosso. Male le banche

Buona performance per Generali. In rosso i titoli del settore petrolifero nonostante l'accordo sul taglio alla produzione. Segno meno per Fiat Chrysler Automobiles

di Edoardo Fagnani 14 apr 2020 ore 17:47

mercato-rossoChiusura in rosso per i principali indici di Piazza Affari in una giornata che per l'Europa è stata invece positiva. A Milano male le banche e in rosso i petroliferi. In rialzo Generali. Sotto la parità FCA.

Così, in chiusura il FTSEMib era in calo dello 0,36% a 17.558 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 17.507 punti e un massimo di 17.831 punti. Il FTSE Italia All Share ha perso invece lo 0,23%. In rialzo, invece, il FTSE Italia Mid Cap (+1,08%) e per il FTSE Italia Star (+2,35%).

Nella seduta del 14 aprile 2020 il controvalore degli scambi è sceso a 2,01 miliardi di euro, dai 2,17 miliardi di euro della seduta precedente; sono passate di mano 674.342.415 azioni (804.155.335 nella seduta dello scorso giovedì). Su 433 titoli trattati, 241 hanno registrato un rialzo, mentre i segni meno sono stati 166; invariate le restanti 24 azioni.

L’euro ha sfiorato gli 1,09 dollari, mentre il bitcoin è sceso sotto i 7.000 dollari (poco meno di 6.500 euro).

Lo spread Btp-Bund ha passato di slancio i 200 punti.

 

Generali è salita del 2,06%. Il consiglio di amministrazione della compagnia assicurativa ha riesaminato la proposta di distribuzione del dividendo 2020 (relativo all'esercizio 2019) alla luce delle recenti comunicazioni da parte delle autorità di vigilanza. Nel dettaglio, la compagnia assicurativa ha deciso di confermare la proposta di pagamento di un dividendo pari a 0,96 euro per azione, ma di suddividerlo in due tranche: la prima pari a 0,5 euro pagabile a maggio e la seconda pari a 0,46 euro pagabile entro la fine dell’anno.

 

I titoli del settore bancario hanno appesantito Borsa Italiana.

Spicca il ribasso di UniCredit, che ha registrato una flessione del 4,53%. Gli analisti di UBS hanno tagliato da 16,2 euro a 8,5 euro il target price sull’istituto, in seguito alla revisione delle valutazioni sul settore bancario italiano; gli esperti hanno anche peggiorato da “Buy” (acquistare) a “Neutrale” il giudizio.

La stessa banca d’affari ha sforbiciato da 2,05 euro a 0,85 euro il prezzo obiettivo sul BancoBPM (-3,86%) e ora consiglia la vendita delle azioni.

In rosso anche IntesaSanpaolo (-2,69%). Dalle comunicazioni diffuse il 9 aprile 2020 dalla Consob si apprende che il 3 aprile Blackrock ha ridotto la partecipazione detenuta nel capitale dell’istituto, portandola dal 5,003% al 4,969%. Intanto, UBS ha tagliato da 2,6 euro a 1,75 euro il target price su IntesaSanpaolo e ha confermato il rating “Neutrale”.

 

In calo anche i titoli del settore petrolifero, dopo che i paesi appartenenti all’OPEC hanno raggiunto l’accordo per un taglio della produzione di greggio di 9,5 milioni di barili.

ENI ha perso l'1,51%, mentre Saipem è scesa dell'1,33%.

 

E' proseguito il rally di DiaSorin (+4,95%).

 

Fiat Chrysler Automobiles ha perso lo 0,25%. Secondo quanto riportato da alcune agenzie non si sarebbero fermate le attività propedeutiche alla fusione con il colosso francese PSA, nonostante la difficile situazione del settore automobilistico.

 

STM ha chiuso in calo dello 0,36%. Gli analisti di Jp Morgan hanno tagliato da 30 euro a 19 euro il target price sul gruppo italofrancese, in conseguenza all’attuale situazione del settore di riferimento; gli esperti hanno anche peggiorato da “Overweight” (sovrappesare) a “Neutrale” il giudizio.

 

Brunello Cucinelli ha registrato un rialzo dell'1,9%. Il gruppo del cachemire ha comunicato l'andamento dei ricavi netti del primo trimestre 2020 pari a 156,7 milioni di curo, in flessione del 2,3% rispetto ai 160,4 milioni ottenuti nei primi tre mesi dello scorso anno; a cambi costanti il calo sarebbe stato del 2,9%. Inoltre, il CdA di Brunello Cucinelli ha deciso di revocare la proposta di distribuzione del dividendo a valere sugli utili dell’esercizio 2019 e ha deliberato di destinare l’utile dell’esercizio 2019 a riserva.

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Chi e per cosa si può utilizzare NoiPA

NoiPA è la piattaforma digitale per la gestione del personale e degli stipendi del settore pubblico.

da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »