NAVIGA IL SITO

Il FTSEMib si è consolidato oltre i 22mila punti

I maggiori indici di Borsa Italiana e le principali borse europee hanno terminato l’ultima seduta della settimana con progressi frazionali. Brillano i bancari. Affonda Atlantia

di Edoardo Fagnani 13 set 2019 ore 17:45

I maggiori indici di Borsa Italiana e le principali borse europee hanno terminato l’ultima seduta della settimana con progressi frazionali. Per il FTSEMib sarà importante consolidarsi sopra quota 22mila punti, importante livello di resistenza superato giovedì, in scia alle nuove indicazioni di politica monetaria della BCE. Pierre Veyret – analista tecnico di ActivTrades - ha segnalato che il calmarsi delle tensioni commerciali e l’allentamento monetario, sono ora i principali fattori rialzisti sul mercato, in attesa delle indicazioni dal prossimo incontro FED della prossima settimana. "Si prevede che anche Jerome Powell procederà con un altro taglio dei tassi, che probabilmente estenderà l'attuale rally delle azioni", ha precisato l'esperto.

mercato-andamentoIl FTSEMib ha guadagnato lo 0,44% a 22.181 punti (minimo di 22.076 punti, massimo di 22.230 punti) e ha terminato la settimana con un progresso dell’1,07%. Il FTSE Italia All Share è salito dello 0,54%. Performance migliori per il FTSE Italia Mid Cap (+1,31%) e per il FTSE Italia Star (+1,28%). Nella seduta odierna il controvalore degli scambi è sceso a 2,51 miliardi di euro, rispetto ai 3,04 miliardi di giovedì; sono passate di mano 745.646.248 azioni (838.692.779 nella seduta di giovedì). Su 430 titoli trattati, 258 hanno registrato una performance positiva, mentre i segni meno sono stati 136; invariate le restanti 36 azioni.

L’euro è tornato sotto gli 1,11 dollari, mentre il bitcoin è rimasto oltre i 10.000 dollari (quasi 9.500 euro).

Lo spread Btp-Bund è sceso a 133 punti.

 

CONSULTA le quotazioni dei titoli del SOLMib40

 

Ottima giornata per i titoli del settore bancario.

Spicca il rialzo di UniCredit (+4,3% a 11,456 euro). Dalle comunicazioni periodiche diffuse dalla Consob si apprende che dal 9 settembre BlackRock è accreditata di una partecipazione aggregata nell’istituto, pari al 5,057% del capitale.

La stessa Consob ha comunicato che dallo scorso 6 settembre 2019 BlackRock è salita oltre il 5% del capitale di IntesaSanpaolo (+2,8% a 2,182 euro).

 

Venerdì nero per Atlantia (-8,08% a 22,18 euro, dopo alcune sospensioni per eccesso di ribasso). Secondo quanto riportato da alcune agenzie stampa la Guardia di Finanza starebbe procedendo con la perquisizione e sequestri negli uffici della controllata Autostrade per l’Italia, contestando insufficienti controlli sui viadotti autostradali, in seguito al crollo del Ponte Morandi a Genova. Atlantia ha registrato la peggiore performance della settimana al FTSEMib: tra il 9 e il 13 settembre il titolo ha perso complessivamente il 10%.

 

Chiusura positiva per Telecom Italia (+1,36% a 0,521 euro). La Repubblica ha dato ampio risalto alla situazione della compagnia telefonica, confermando le prossime dimissioni del presidente, Fulvio Conti. "Le sue dimissioni potrebbero essere annunciate già al prossimo consiglio di amministrazione in agenda per il 26 settembre", ha segnalato il quotidiano. Le deleghe in capo a Fulvio Conti potrebbero essere assunte provvisoriamente dall'amministratore delegato, Luigi Gubitosi.

 

Sono proseguiti gli acquisti su Pirelli (+2,17% a 5,66 euro), dopo che il secondo azionista del gruppo, Camfin, ha rinnovato l’autorizzazione all'acquisto di azioni o strumenti finanziari fino al 5% del capitale dell’azienda entro la fine di aprile 2020. Pirelli ha registrato la migliore performance della settimana al FTSEMib: tra il 9 e il 13 settembre il titolo ha guadagnato il 10,3%. Matteo Oddi di Exante ha ricordato che da settembre le azioni Pirelli sono salite del 17%. “Il ritorno sopra quota 5,05 euro (avvenuto il 5 settembre) ha riportato fiducia nel mercato, riuscendo a calamitare nuovi acquisti”, ha evidenziato l’esperto. Secondo Matteo Oddi, per dare seguito all’attuale rally il titolo deve superare il decisivo test della resistenza di area 5,6 euro, per poi testare i massimi dello scorso agosto. “Qualora invece Pirelli dovesse venire respinto sui livelli attuali è lecito attendersi un ritracciamento fino sotto quota 5.4 euro, che non precluderebbe comunque la possibilità di assistere a nuovi rialzi nel breve termine”, ha aggiunto l’esperto. A questo proposito Matteo Oddi ha segnalato che solo una chiusura al di sotto dei 5 euro comprometterebbe il quadro tecnico di Pirelli, spingendo a quel punto le azioni verso un nuovo test dei minimi annuali.

 

Il trend di Astaldi è rimasto positivo (+1,31% a 0,698 euro). La società di costruzioni ha fornito alcune indicazioni finanziarie relative al primo semestre del 2019. Astaldi ha terminato il periodo in esame con ricavi per 716 milioni di euro e un margine operativo lordo di 30 milioni. A fine giugno il portafoglio ordini di 7,62 miliardi di euro, mentre l’indebitamento netto era pari 2,36 miliardi. Astaldi prevede di chiudere l’esercizio in corso con ricavi per 1,78 miliardi di euro e un margine operativo lordo di 95 milioni. Intanto, gli analisti di Kepler Cheuvreux hanno incrementato da 0,2 euro a 0,6 euro il prezzo obiettivo su Astaldi, ma hanno confermato l’indicazione di ridurre l’esposizione del titolo in portafoglio.

 

Al segmento STAR spicca il rialzo di El.En (+8,66% a 21,84 euro). Dopo la diffusione dei risultati del primo semestre del 2019 gli analisti di Banca Akros hanno alzato da 17 euro a 25 euro il target price sull’azienda; gli esperti hanno anche migliorato il giudizio e ora consigliano l’acquisto delle azioni.

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Il contratto di lavoro a chiamata

Il contratto di lavoro a chiamata consente di svolgere lavoro a intermittenza (job on call, in inglese). Tramite questo contratto, il datore di lavoro può ricorrere a lavoratori per brevi periodi di tempo in cui ha particolari necessità

da

ABCRisparmio

Lotteria degli scontrini: come si partecipa (e si vince)

Lotteria degli scontrini: come si partecipa (e si vince)

La lotteria degli scontrini è una delle manovre che secondo l’attuale esecutivo dovrebbe favorire il riemergere di una certa parte di sommerso. Vediamo cos’è e come funziona Continua »