NAVIGA IL SITO

Il FTSEMib ha chiuso in rialzo la seduta e la settimana

In ripresa i titoli del settore bancario: in evidenza BPER Banca e IntesaSanpaolo. E' proseguito il trend positivo di Poste Italiane. In rosso, invece, Atlantia

di Edoardo Fagnani 13 nov 2020 ore 17:44

borsa-positiva_1I maggiori indici di Borsa Italiana e le principali piazze finanziarie europee hanno chiuso in territorio positivo l'ultima seduta della settimana. Commentando l'attuale andamento ei mercati finanziari Mark Dowding - CIO di BlueBay - ha sottolineato che l'ottimismo dovuto al vaccino ha provocato una significativa rotazione settoriale sui mercati azionari, con i settori più colpiti dalla pandemia che hanno registrato performance solide mentre la tecnologia ha perso parte dei guadagni di quest’anno. Inoltre, secondo l'esperto, i movimenti a scatti dei prezzi suggeriscono che molti investitori non fossero pronti per questa situazione. "Questo trend sui mercati potrebbe proseguire ancora, se la liquidità a disposizione verrà investita per comprare su ogni ritracciamento nei prossimi giorni", ha ipotizzato Mark Dowding.

Il FTSEMib ha registrato un progresso dello 0,41% a 20.904 punti (minimo di 20.701 punti, massimo di 20,965 punti) e ha terminato la settimana con un balzo del 6,21%. Anche il FTSE Italia All Share ha guadagnato lo 0,41%. Segno più anche per il FTSE Italia Mid Cap (+0,67%) e per il FTSE Italia Star (+0,27%). Nella seduta del 13 novembre 2020 il controvalore degli scambi è sceso a 2,11 miliardi di euro, rispetto ai 2,32 miliardi di giovedì; sono passate di mano 624.319.693 azioni (833.160.065 nella seduta di giovedì). Su 424 titoli trattati, 239 hanno registrato una performance positiva, mentre i ribassi sono stati 161; invariate le restanti 24 azioni.

L’euro si è attestato oltre gli 1,18 dollari, mentre il bitcoin è rimasto oltre i 16.000 dollari (poco più di 13.500 euro).

Lo spread Btp-Bund si è confermato sotto i 120 punti.

 

In ripresa i titoli del settore bancario.

In evidenza BPER Banca (+3,77%) e IntesaSanpaolo (+0,88%). I due istituti hanno concluso un accordo integrativo dell’accordo vincolante in merito alla cessione a BEPR Banca di un ramo d’azienda del gruppo risultante dall’acquisizione di UBI Banca. Con questo accordo integrativo, è stata completata l’identificazione delle filiali e sono state individuate le persone da includere nel ramo. Il perimetro del ramo comprende 486 filiali dotate di autonomia contabile e radicamento dei rapporti giuridici con la clientela (7 in più rispetto a quanto precedentemente concordato).

Monte dei Paschi di Siena ha guadagnato l'1,4% a 1,156 euro. La Repubblica ha segnalato che, con riferimento alla misura proposta nella nuova Legge di Bilancio - all'interno dell'articolo "Incentivi alle fusioni aziendali" – un eventuale partner di MPS si potrebbe trovare in dote 3,7 miliardi di euro sotto forma di crediti con l'Erario. Il quotidiano ha precisato che l'incentivo sarebbe vincolato alla fusione o all'integrazione con un'altra realtà del settore.

 

Unipol ha terminato la seduta con un frazionale rialzo dello 0,28%. La compagnia assicurativa ha comunicato i risultati finanziari dei primi nove mesi del 2020, periodo chiuso con un utile netto (esclusa la quota di terzi) di 759 milioni di euro, in contrazione del 18,5% rispetto ai 931 milioni contabilizzati nei primi tre trimestri dello scorso anno, in seguito agli effetti dell’emergenza sanitaria dovuta all’epidemia di Covid-19 tuttora in corso. Unipol ha segnalato che il dato normalizzato relativo ai primi nove mesi del 2019 era stato pari a 577 milioni di euro. La raccolta diretta assicurativa – al lordo delle cessioni in riassicurazione – si è attestata a 8,64 miliardi di euro, in contrazione del 13,7% rispetto al dato dei primi nove mesi del 2019 (10,01 miliardi di euro). A fine settembre l’indice di solvibilità (parametro che indica la solidità patrimoniale delle compagnie assicurative) indicava un rapporto tra fondi propri e capitale richiesto pari al 193%. I vertici di Unipol hanno confermato un andamento reddituale della gestione per l’anno in corso in linea con gli obiettivi fissati nel piano industriale 2019-2021.

 

Giornata decisamente negativa per Atlantia (-4,87% a 14,175 euro). Si è riunito il consiglio di amministrazione della holding delle infrastrutture per l’esame dei risultati finanziari dei primi nove mesi del 2020.

 

Molto bene Poste Italiane, che ha terminato la seduta con un progresso del 3,33% a 8,504 euro.

 

Leonardo ha guadagnato l'1,04%. Il titolo della società aerospaziale ha registrato la migliore performance della settimana al FTSEMib (+21,3% tra il 9 e il 13 novembre).

 

In frazionale rialzo DiaSorin (+0,46%). Tuttavia, il titolo della società di diagnostica ha registrato la peggiore performance della settimana al FTSEMib, accumulando un passivo del 13,6% tra il 9 e il 13 novembre.

 

Al segmento STAR Fidia è rimasta sospesa dalle contrattazioni in attesa di un comunicato.

 

Sempre allo STAR picca la performance di Esprinet (+12,6% dopo uno stop per eccesso di rialzo), dopo la diffusione dei risultati trimestrali e la revisione delle stime per il 2020. Per l’esercizio in corso il management di Esprinet prevede ricavi superiori a 4,4 miliardi di euro (in crescita di oltre l’11% rispetto ai 3,95 miliardi di euro del 2019) e un EBITDA adjusted superiore a 62 milioni di euro.

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Chi e per cosa si può utilizzare NoiPA

NoiPA è la piattaforma digitale per la gestione del personale e degli stipendi del settore pubblico.

da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »