NAVIGA IL SITO
Home » Ultime » Azioni Italia » +0,44% per il FTSEMib. Ora spazio a Fed e BCE

+0,44% per il FTSEMib. Ora spazio a Fed e BCE

Ha chiuso con un frazionale rialzo - nell'ordine del mezzo punto percentuale - la seduta di Piazza Affari. In positivo i bancari. Al FTSEMib spicca STM. In rosso Italgas

di Mauro Introzzi 13 giu 2018 ore 17:38

Ha chiuso con un frazionale rialzo - nell'ordine del mezzo punto percentuale - la seduta di Piazza Affari. In positivo i bancari. Al FTSEMib spicca il +4% di STM. In rosso Italgas dopo il piano al 2024.

In Europa, e negli Usa, si è respirata invece una maggiore cautela, vista l'attesa per Fed (stasera) e BCE (domani) che caratterizza gli addetti ai lavori. La banca centrale americana dovrebbe aumentare di 25 punti base il tasso sui fed funds portando il saggio di riferimento tra l'1,75% e il 2% mentre l'istituto di Francoforte - che nelle attese confermerà la sua politica monetaria - potrebbe parlare della fine del programma di quantitative easing.

Intanto il Tesoro italiani ha collocato 4 BTP per più di 5 miliardi di euro. Tutti hanno registrato un incremento sostanziale dei rendimenti. Quello a scadenza settennale (maggio 2025) non ha coperto interamente l'offerta.

 

andamento-borsa-positivoCosì in chiusura il FTSEMib è salito dello 0,44% a 22.216 punti (dop aver oscillato tra un minimo di 22.115 punti e un massimo di 22.364 punti) mentre l'All Share sale dello 0,56% a 24.490 punti. Sulla stessa linea Mid Cap (+0,45%) e Star (+0,35%).

Nella giornata di oggi sono passate di mano 800.168.999 azioni (815.621.803 nella seduta di ieri) per un controvalore totale di 2,41 miliardi di euro contro i 2,4 miliardi della giornata di ieri.

Su 395 azioni con scambi, 198 hanno registrato un rialzo, 154 un calo e 43 sono rimaste invariate.

L'euro si è confermato sotto quota 1,18 sul dollaro mentre il bitcoin continua la sua discesa ed ora viaggia sotto i 6.500 dollari (circa 5.500 euro).

 

CONSULTA le quotazioni dei titoli del SOLMib40

 

Complessivamente bene i bancari. In rialzo Unicredit (+1,42%). Ieri l'amministratore delegato del gruppo Jean Pierre Mustier ha preferito non rilasciare alcun commento sulle indiscrezioni relative a un'aggregazione con Société Générale. Le voci tornano ciclicamente a circolare sul mercato.

In positivo anche IntesaSanpaolo (+0,52%), BancoBPM (+0,85%) e UBI Banca (+1,59%).

Bene il Creval (+2,99%). L'istituto ha reso noto di aver completato la cessione di 1,6 miliardi lordi di crediti non performing (Creval, ceduti 1,6 miliardi di npl). Il gruppo ricorda che a partire dal 2015, le cessioni cumulate operate da Creval ammontano a circa 4 miliardi, con una riduzione dell’ammontare lordo di NPE dal 2015, includendo la cessione Aragorn proforma sui dati al 31 marzo, pari al 67% circa.

In salita Carige (+1,25%). Per voce del suo amministratore delegato Paolo Fiorentino, ha dichiarato che entro fine anno sarà pronta a incarnare un ruolo importante nell'ambito del processo di consolidamento del settore bancario.

 

In calo Italgas (-1,38%): il titolo della distribuzione del gas ha approvato il piano al 2024 (Italgas, il piano strategico 2018-2024). Un piano che prevede investimenti per circa 4 miliardi di euro, in crescita di oltre il 30% rispetto al precedente piano, di cui 2 miliardi per lo sviluppo e il miglioramento della rete. Il gruppo della distribuzione del gas ha poi definito la sua politica dei dividendi, il suo programma di efficienza operativa e descritto l’outlook per il 2018 e a fine piano.

 

Il titolo migliore, al FTSEMib, è stato quello di STM. Il produttore italo-francese dei chip ha guadagnato il 4,37%.

 

Gli analisti di Bernstein hanno ritoccato al ribasso il target price di Telecom Italia (-1,4%). La nuova valutazione, di 0,9 euro per azione, rivede al ribasso la precedente di 0,95 euro. Confermata ad "outperform" (farà meglio del mercato) la raccomandazione.

Tutti gli articoli su: piazza affari Quotazioni: ITALGAS UNICREDIT CREDITO VALTELLINESE
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Sostegno al reddito, tutte le misure di aiuto economico in Italia

Sostegno al reddito, tutte le misure di aiuto economico in Italia

In Italia ci sono diverse forme di sostegno al reddito. Servono ad aiutare chi si trova in difficoltà economiche. In questo articolo vediamo quali sono Continua »

da

ABCRisparmio

Comprare o affittare casa?

Comprare o affittare casa?

Se inserita in un'ottica di gestione patrimoniale, comprare o affittare casa può essere una scelta più difficile di quanto sembri. Uno strumento elaborato dal New York Times aiuta a chiarirsi le idee. Continua »