NAVIGA IL SITO

Contatti Usa-Cina e arriva un rialzo. Su Borsa Italiana banche col turbo

A metà delle contrattazioni del pomeriggio la direzione dei mercati, fino a quel momento negativa, ha invertito rotta. A Milano molto bene i titoli bancari

di Mauro Introzzi 13 ago 2019 ore 17:51

mercato-andamentoDopo una mattinata in rosso e una prima parte di pomeriggio decisamente incerta, a metà delle contrattazioni del pomeriggio la direzione dei mercati, fino a quel momento negativa, ha invertito rotta. Merito delle indicazioni su un nuovo riavvicinarsi delle posizioni tra Usa e Cina sul tema dei rapporti commerciali. L'amministrazione statunitense ha detto che sarà rinviata l'introduzione dei dazi su alcuni prodotti cinesi. A Piazza Affari molto bene le banche.

Poco da segnalare dal calendario macroeconomico, se non l'uscita di una lettura decisamente deludente dell'indice tedesco ZEW del mese di agosto.

 

Così in chiusura il FTSEMib ha segnato un progresso dell'1,36% a 20.539 punti oscillando tra un minimo di 20.067 punti e un massimo di 20.597 punti. In rialzo anche ll'All Share, che ha guadagnato l'1,23%, il Mid Cap (+0,2%) e lo Star (+0,11%).

Nella seduta odierna il controvalore degli scambi è salito a 2,27 miliardi di euro dagli 1,57 miliardi di euro della seduta precedente di lunedì 12 agosto; sono passate di mano 655.333.867 azioni (450.418.094 azioni nella seduta di lunedì). Su 411 titoli trattati, 193 hanno registrato una performance positiva, mentre i segni meno sono stati 182; invariate le restanti 36 azioni.

 

CONSULTA le quotazioni dei titoli del SOLMib40

 

Con lo spread ancora osservato speciale gli occhi rimangono puntati sui titoli del comparto bancario. Secondo un pezzo del Sole24Ore, a Piazza Affari gli istituti di credito prezzano un valore del differenziale già intorno ai 300 punti base. 

I bancari hanno messo il turbo, invertendo decisamente la rotta a metà pomeriggio. Unicredit è salita del 3,05%, IntesaSanpaolo del 2,79%, BancoBPM del 3,98% e UBI Banca del 3,89%.

Anche sospesa per eccesso di rialzo MPS, ora in progresso del 7,23% La banca ha comunicato di aver ceduto, in 4 operazioni differenti, crediti deteriorati per un controvalore totale di circa 340 milioni di euro. I deal conclusi riguardano, in particolare, la cessione di crediti in sofferenza misti secured e unsecured per complessivi 137 milioni di euro e tre operazioni su crediti unlikely to pay (ossia inadempienze probabili) prevalentemente secured, per 202 milioni di euro, su portafogli di Banca Mps e Mps Capital Services.

 

Segni positivi anche tra i titoli di pubblica utilità: Snam (+2,14%), Terna (+2,18%) e Italgas (+1,94%).

 

Bene anche Leonardo (+2,83%). Il gruppo ha annunciato di aver ottenuto commesse da 30 milioni di euro per la consegna di 5 elicotteri in Brasile. In rialzo FCA (+1,52%).

 

In rosso, invece, Campari (-1,67%) e Telecom Italia (-1,16%).

 

In rialzo dell'1,65% Tenaris. Il gruppo dei tubi senza saldature potrebbe soffrire ancora delle notizie in arrivo dall’Argentina, paese in cui la società è attiva. Su Buenos Aires soffiano nuovi timori dopo la sconfitta alle primarie dell’attuale presidente, il liberale Mauricio Macri, da parte del candidato del fronte peronista Alberto Fernandez. Un evento che ha causato un crollo della borsa (che si è dimezzata), uno scivolone del peso e indotto la Banca Centrale ad alzare al 74% (!) il tasso di riferimento.

 

Ha guadagnato l'1,22% Buzzi Unicem. Gli analisti di Morgan Stanley hanno deciso di abbassare il loro giudizio a “equalweight” (neutrale).

Tutti gli articoli su: piazza affari Quotazioni: INTESA SANPAOLO SNAM TERNA UNICREDIT TENARIS
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Il Reddito di cittadinanza è il nuovo sussidio contro la povertà. Lo si potrà richiedere dal 6 marzo 2019 e verrà distribuito a partire dal 27 aprile. Destinatari, requisiti e importi Continua »

da

ABCRisparmio

Scadenze fiscali settembre 2019 per le pesone fisiche

Scadenze fiscali settembre 2019 per le pesone fisiche

Vediamo quali sono le principali scadenze fiscali per il mese di settembre 2019. Tratteremo in particolare quelle che riguardano le persone fisiche. Continua »