NAVIGA IL SITO

Un risicato rialzo per il FTSEMib

Giornata nervosa per i bancari: prese di beneficio sul Monte dei Paschi di Siena, mentre UBI Banca ha guadagnato quasi il 2%. Il trend di Atlantia è rimasto positivo

di Edoardo Fagnani 12 lug 2019 ore 17:50

Piazza Affari e le principali borse europee hanno terminato la seduta del 12 luglio 2019 (l’ultima della settimana) con variazioni frazionali. Secondo Alessandro Allegri – AD di Ambrosetti Asset Management SIM – lo scenario più probabile volge a favore di una stabilizzazione delle quotazioni nei mesi entranti con un ritmo di crescita ridimensionato rispetto ai primi sei mesi del 2019. “Qualche indecisione in più è attesa con eventi esogeni che potrebbero generare accelerazioni di volatilità tuttavia senza scardinare la struttura di fondo positiva ma configurandosi come utile occasione di riposizionamento”, ha evidenziato l’esperto.

azioni-neutreIl FTSEMib ha registrato un minimo progresso dello 0,06% a 22.183 punti (minimo di 22.175 punti, massimo di 22.263 punti) e ha terminato la settimana con un rialzo dello 0,9%. Il FTSE Italia All Share ha guadagnato lo 0,04%. Variazioni negative, invece, per il FTSE Italia Mid Cap (-0,18%) e per il FTSE Italia Star (-0,12%). Nella seduta odierna il controvalore degli scambi è sceso a 1,87 miliardi di euro, rispetto ai 2,1 miliardi di giovedì; sono passate di mano 553.876.449 azioni (543.228.410 nella seduta di giovedì). Su 407 titoli trattati, 192 hanno chiuso in rosso, mentre i rialzi sono stati 168; invariate le restanti 47 azioni.

L’euro si è attestato a 1,125 dollari, mentre il bitcoin ha oscillato intorno agli 11.500 dollari (circa 10mila euro).

Lo spread tra Btp e bund è rimasto sotto i 200 punti.

 

CONSULTA le quotazioni dei titoli del SOLMib40

 

Giornata nervosa per i bancari.

Prese di beneficio sul Monte dei Paschi di Siena; il titolo dell’istituto toscano ha perso lo 0,41% a 1,703 euro. Secondo quanto scritto su MF il Tesoro potrebbe spostare al giugno del 2020 il termine ultime per l’uscita dal capitale della banca, sfruttando anche il recente cambiamento ai vertici delle istituzioni europee. Entro quella data, infatti, il ministero potrebbe aver definito i paletti che porteranno alla privatizzazione del Monte dei Paschi di Siena.

Spicca il forte rialzo di UBI Banca (+1,84% a 2,659 euro). L’amministratore delegato dell’istituto, Victor Massiah, ha ribadito che non è allo studio alcun progetto di integrazione con il BancoBPM (+0,5% a 1,9175 euro).

Chiusura negativa per FinecoBank (-0,68% a 10,195 euro), che ha registrato la peggiore performance della settimana al FTSEMIb (-4,63% tra l'8 e il 12 luglio). Gli analisti di Equita sim hanno limato da 9,5 euro a 9,4 euro il prezzo obiettivo sulla compagnia; gli esperti hanno confermato l’indicazione di mantenere le azioni in portafoglio.

 

Il trend di Atlantia è rimasto positivo (+1,52% a 24,7 euro). Il Corriere della Sera ha scritto che il consiglio di amministrazione del gruppo quotato al FTSEMib ha aperto alla possibilità di entrare nel capitale della cordata che dovrà rilevare il controllo di Alitalia ma solo "a condizione di un piano industriale credibile che rimetta la compagnia in sesto senza rischiare un’altra volta di dilapidare l’investimento". Intanto, l'agenzia S&P ha posto in “negative watch” il rating sul debito a lungo termine dell’azienda, ora fissato a "BBB", per un eventuale peggioramento nei prossimi trimestri. La decisioni riflette i timori relativi alla possibile revisione delle concessioni autostradali per la controllata Autostrade per L'Italia.

 

Molto bene Fiat Chrysler Automobiles (+1,91% a 12,572 euro). La società automobilistica ha annunciato la decisione di investire 700 milioni di euro nell'impianto di Mirafiori, con l'obiettivo di portare la capacità produttiva dell'impianto a 80mila vetture l'anno. Inoltre, nell'impianto piemontese sarà prodotta anche la nuova 500 elettrica.

 

Spicca l'ottima performance di Pirelli (+2,94% a 5,678 euro), che ha registrato il maggiore rialzo della settimana al FTSEMib. Tra l'8 e il 12 luglio il titolo ha guadagnato complessivamente il 7,13%.

 

Brunello Cucinelli ha messo a segno un rialzo del 2,32% a 31,78 euro. Il gruppo del cachemire ha comunicato che i ricavi netti del primo semestre 2019 sono stati pari a 291,4 milioni di euro, in aumento dell'8,1% rispetto ai 269,5 milioni ottenuti nella prima metà dello scorso anno; a cambi costanti l'incremento è stato del 7,2%. Dopo la diffusione dei risultati preliminari gli analisti di Equita sim hanno ritoccato al rialzo il prezzo obiettivo su Brunello Cucinelli, portandolo da 30 euro a 31,5 euro, in seguito alla revisione dei parametri di valutazione dell’azienda; gli esperti hanno confermato l’indicazione di mantenere le azioni in portafoglio.

 

Salini Impregilo ha subito una flessione del 3,08% a 1,791 euro. Il direttore finanziario della società di costruzioni, Massimo Ferrari, ha dichiarato che punta a chiudere l’accordo su Progetto Italia entro lunedì 15 luglio. Il manager ha prevede di lanciare l’aumento di capitale a ottobre; l’operazione dovrebbe portare nelle casse della società circa 600 milioni di euro, risorse che saranno utilizzate per rilevare il controllo di Astaldi (+0,42% a 0,71 euro) e per rafforzare la struttura patrimoniale dell’azienda. Ferrari non ha escluso la possibilità di procedere con ulteriori integrazioni con altre società di costruzioni italiane.

Tutti gli articoli su: piazza affari Quotazioni: UBI BANCA ATLANTIA BRUNELLO CUCINELLI BCA MPS
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Il Reddito di cittadinanza è il nuovo sussidio contro la povertà. Lo si potrà richiedere dal 6 marzo 2019 e verrà distribuito a partire dal 27 aprile. Destinatari, requisiti e importi Continua »

da

ABCRisparmio

APE volontaria: come funziona (requisiti, calcolo e domanda)

APE volontaria: come funziona (requisiti, calcolo e domanda)

Ape volontaria è un anticipo sulla pensione di vecchiata. La si può ottenere per un massimo di 3 anni e 7 mesi fino al raggiungimento dell'età pensionabile. Continua »