NAVIGA IL SITO

Rimbalzo di Piazza Affari: FTSEMib: +1,4%

Le borse europee hanno beneficiato dei dati sull’inflazione statunitense del mese di maggio. In evidenza i titoli bancari e le utilities. In rosso Leonardo

di Edoardo Fagnani 12 giu 2024 ore 17:40

borsa-positiva_2I maggiori indici di Borsa Italiana e le principali piazze finanziarie europee hanno chiuso la giornata in territorio positivo, dopo la diffusione dei dati sull’inflazione statunitense del mese di maggio e prima delle decisioni della FED in materia di politica monetaria.

Il FTSEMib ha guadagnato l'1,43% a 34.359 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 33.991 punti e un massimo di 34.395 punti. Stessa variazione per il FTSE Italia All Share (+1,43%). Chiusura positiva anche per il FTSE Italia Mid Cap (+1,51%) e per il FTSE Italia Star (+1,52%). Nella seduta del 12 giugno 2024 il controvalore degli scambi è sceso a 2,53 miliardi di euro, rispetto ai 2,87 miliardi di martedì.

Alle ore 17.30 il bitcoin aveva sfiorato i 70.000 dollari (poco meno di 64.500 euro).

Lo spread Btp-Bund si è ristretto sotto i 140 punti, con il rendimento del Btp decennale che è sceso sotto il 3,95%.

L’euro è balzato a 1,085 dollari.

 

ENI (-0,33% a 13,942 euro) e Saipem (+1,79% a 2,102 euro) tra i protagonisti di giornata al FTSEMib. Il colosso petrolifero ha comunicato di aver completato il collocamento di una quota del 10% del capitale della società di ingegneristica a 1,97 euro per azione, per un controvalore totale pari a circa 393 milioni di euro. Il prezzo di vendita incorpora uno sconto del 4,6% rispetto al prezzo di chiusura di Saipem nella seduta dell’11 giugno 2024 (2,065 euro). A seguito del collocamento, avvenuto attraverso un processo di accelerated bookbuilding rivolto a investitori istituzionali, ENI detiene 422.920.192 azioni di Saipem che rappresentano circa il 21,19% del capitale.

 

Rimbalzo dei titoli del settore bancario, dopo la forte correzione subita nella seduta precedente, con la sola eccezione di BPER Banca (-0,21%).

Giornata positiva per il Monte dei Paschi di Siena (+0,86% a 4,67 euro). Molto bene anche IntesaSanpaolo (+1,55%) e UniCredit (+2,26%).

 

In ripresa le utilities. A2A ed Enel hanno guadagnato rispettivamente il 2,86% e l'1,11%.

 

Da segnalare anche il progresso di Unipol (+2,41% a 9,145 euro). Gli analisti di IntesaSanpaolo hanno alzato da 8,9 euro a 10,6 euro il target price sulla compagnia assicurativa; gli esperti hanno confermato l'indicazione di acquisto delle azioni.

 

In forte calo, invece, Leonardo (-1,93% a 22,86 euro). Il gruppo aerospaziale ha comunicato che sono state interrotte le trattative con KNDS per definire una configurazione comune per il programma Main Battle Tank dell’Esercito Italiano e per sviluppare una più ampia collaborazione industriale.

 

Al segmento STAR Italmobiliare ha perso l'1,71% a 28,75 euro. Cemital Privital Aureliana ha comunicato di aver completato il collocamento presso investitori istituzionali di 550.000 azioni della holding, pari a circa l’1,3% del capitale a un prezzo di 27,5 euro per azione. Il prezzo di vendita incorpora uno sconto del 6% rispetto al prezzo di chiusura di Italmobiliare nella seduta dell’11 giugno 2024 (29,25 euro). I proventi lordi del collocamento ammontano a 15 milioni di euro.

 

All’Euronext Growth Milan focus su Soges Group, nel giorno del debutto nel listino dedicato alle PMI dinamiche e competitive. Il titolo ha registrato una flessione del 2,67% a 2,19 euro. Le azioni della società erano state collocate a 2,25 euro, per una capitalizzazione iniziale di 11,56 milioni di euro.

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.