NAVIGA IL SITO

Il FTSEMib (e le borse europee) chiudono in rosso

Nella serata di venerdì Moody’s ha deciso di non modificare il suo rating sul debito italiano, mantenendolo a "Baa3", l'ultimo scalino prima della categoria "junk"

di Mauro Introzzi 11 mag 2020 ore 17:44

piazza-affari-rossoAvvio di settimana negativo per i principali indici di Piazza Affari e delle borse europee.

Nella serata di venerdì Moody’s ha deciso di non modificare il suo rating sul debito italiano, mantenendolo a "Baa3", l'ultimo scalino prima della categoria "junk" (spazzatura). L'outlook rimane stabile. Parimenti, DBRS ha confermato il rating "BBB(high)" dell’Italia, modificando però il trend da stabile a negativo.

Il FTSEMib ha subito una flessione dello 0,33% a 17.381 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 17.307 punti e un massimo di 17.678 punti. L'All Share ha ceduto lo 0,32%. In territorio positivo, invece, il Mid Cap (+0,01%) e lo Star (+1%). Nella seduta odierna il controvalore degli scambi è salito a 1,34 miliardi di euro, rispetto agli 1,04 miliardi di venerdì; sono passate di mano 471.190.118 azioni (386.227.648 nella seduta di venerdì). Su 421 titoli trattati, 201 hanno registrato una performance negativa, mentre i rialzi sono stati 189; invariate le restanti 31 azioni.

Spread tra BTP e Bund decennali a 243 punti.

 

Contrastati i bancari.

Dalle comunicazioni diffuse dalla Consob l'8 maggio 2020 si apprende che dal 5 maggio BlackRock è accreditata di una partecipazione aggregata del 5,048% detenuta in IntesaSanpaolo (-0,33%). Nel dettaglio, il 4,964% è relativo a diritti di voto riferibili ad azioni, lo 0,061% è relativo a una partecipazione potenziale (azioni oggetto di contratto di prestito titoli, con possibilità di restituzione non prestabilita a discrezione del prestatario o del prestatore), mentre il restante 0,023% fa riferimento ad altre posizioni lunghe con regolamento in contanti ("Contract for differences" senza data di scadenza).

Spicca il balzo delle azioni di risparmio del Banco di Sardegna (+22,7%), dopo l'annuncio della conversione in ordinarie.

In forte rialzo FinecoBank (+3,22%) dopo la diffusione dei conti del primo trimestre 2020. La compagnia ha terminato il periodo in esame con ricavi pari a 201,3 milioni di euro, in crescita del 27,2% rispetto ai 158,2 milioni dei primi tre mesi dello scorso anno. Il risultato di gestione si è attestato a 134,8 milioni di euro, in crescita del 45,1% su base annua, mentre l’utile netto di periodo è stato pari a 92,2 milioni ed evidenzia un incremento del 45,4% rispetto al primo trimestre 2019.

 

ENI invariata. Il colosso petrolifero ha conferito a un pool di banche (Barclays, BNP Paribas, Crèdit Agricole, JP Morgan, Mediobanca ed Unicredit) mandato per il collocamento di nuove emissioni obbligazionarie a tasso fisso della durata di 6 e 11 anni. Il collocamento, destinato agli investitori isituzionali, ha l'obiettivo di mantenere una struttura finanziaria stabile, in relazione al rapporto tra debito a breve termine e a medio-lungo termine e alla vita media del debito della società.

 

In forte ribasso Leonardo (-3,11%). Dopo la diffusione dei risultati del primo trimestre del 2020 gli analisti di Mediobanca hanno ridotto da 10,5 euro a 9,5 euro il target price, in seguito al taglio delle stime sulla redditività per il triennio 2020/2022; tuttavia, gli esperti hanno confermato il giudizio "Outperform" (farà meglio del mercato). Indicazione simile da Banca IMI: gli esperti hanno tagliato da 14 euro a 9 euro il pezzo obiettivo su Leonardo, ma hanno confermato l'indicazione di acquisto delle azioni.

 

Performance positiva per Maire Tecnimont (+0,47%). La società ha comunicato che la controllata Tecnimont ha siglato un contratto per 550 milioni dollari con Egypt Hydrocarbon Corporation. Il contratto, che avrà la durata di 36 mesi, prevede la realizzazione di un nuovo impianto di ammoniaca ad Ain Sokna, in Egitto. Il lavoro comprende tutte le attività di engineering, procurement e construction.

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »