NAVIGA IL SITO

Il FTSEMib ha chiuso in rosso

Seduta caratterizzata da diversi cambi di direzione per le principali borse europee. Forte volatilità per i bancari. Chiusura negativa per IntesaSanpaolo e UniCredit

di Edoardo Fagnani 10 giu 2020 ore 17:46

mercato-rossoI maggiori indici di Borsa Italiana e le principali piazze finanziarie europee hanno terminato la giornata in territorio negativo prima delle indicazioni di politica monetaria della FED. Laurent Denize - Global co-CIO di ODDO BHF Asset Management - ha segnalato l’emergere di alcuni rischi di calo dei mercati nel breve termine, correzione che potrebbe essere provocata dalle nuove tensioni tra USA e Cina, dall’escalation della situazione a Hong Kong, o da una ricaduta della pandemia provocata dalla riapertura delle economie, senza trascurare il protrarsi delle difficoltà e delle turbolenze politiche negli Stati Uniti. Tuttavia, l'esperto ritiene difficile pensare che tutti questi rischi possano far deragliare una traiettoria di ritorno alla media degli attivi rischiosi nel medio termine. "In quest’ottica, la chiave della performance dei prossimi mesi non sarà tanto la ponderazione degli attivi rischiosi, quanto la selezione degli attivi (settori, stili, aree geografiche)", ha puntualizzato Laurent Denize.

Il FTSEMib ha subito una flessione dello 0,86% a 19.758 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 19.694 punti e un massimo di 20.181 punti. Il FTSE Italia All Share ha perso lo 0,91%. Segno meno anche per il FTSE Italia Mid Cap (-1,36%) e per il FTSE Italia Star (-0,97%). Nella seduta del 10 giugno 2020 il controvalore degli scambi è sceso a 2,7 miliardi di euro, rispetto ai 3,55 miliardi di martedì; sono passate di mano 1.143.238.195 azioni (1.125.250.470 nella seduta di martedì). Su 434 titoli trattati, 267 hanno registrato una performance negativa, mentre i rialzi sono stati 136; invariate le restanti 31 azioni.

L’euro si è attestato a 1,135 dollari, mentre il bitcoin ha oscillato tra i 9.500 e i 10.000 dollari (oltre 8.500 euro).

Lo spread Btp-Bund si è allagato a 187 punti.

 

Forte volatilità per i bancari. Il Sole24Ore ha riportato alcune dichiarazioni di Andrea Enria, responsabile della vigilanza BCE-SSM, secondo cui le banche potranno tornare a distribuire dividendi nel caso in cui non dovesse esserci una seconda ondata di contagi da coronavirus e l’economia iniziasse a dare solidi segnali di ripresa.

IntesaSanpaolo ha perso l'1,01%. Secondo quanto evidenziato dal Corriere della Sera e dall’agenzia Reuters l’autorità per la concorrenza e il mercato avrebbe espresso alcune perplessità sull’OPS lanciata dall’istituto guidato da Carlo Messina su UBI Banca (-1,12%). L’authority non esclude che l'integrazione tra la le due banche possa portare un rafforzamento della posizione dominante di IntesaSanpaolo, nonostante l’accordo siglato con BPER Banca (-5,03%) per la cessione di alcune attività.

UniCredit ha chiuso in deciso ribasso (-3,31%). L'istituto ha comunicato di aver completato l'emissione del primo bond Senior Preferred a valere sul Funding Plan 2020. Il titolo, con scadenza a 6 anni e richiamabile dopo 5 anni, è stato emesso per un importo pari a 1,25 miliardi di euro, con prezzo di emissione pari a 99,563%. Lo spread indicato inizialmente pari al tasso Mid Swap di riferimento maggiorato di 185 punti base è stato rivisto al ribasso, raggiungendo il livello finale di 160 punti base.

 

Trevi Group ancora sulle montagne russe dopo la forte volatilità registrata nelle ultime sedute. Il titolo ha subito una flessione del 17,7% a 0,0238 euro, dopo alcune sospensioni per eccesso di scostamento.

 

Safilo ha registrato una flessione del 4,97%. Moody's ha ridotto di un livello il rating sul debito a lungo termine della società, portandolo da "B2" a"B3". Le prospettive sul rating di Safilo per i prossimi trimestri sono state portate a "negative".

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »