NAVIGA IL SITO

FTSEMib inchiodato sulla parità nel giorno della BCE

La banca centrale europea non ha apportato modifiche alla politica monetaria. In frazionale rialzo il BancoBPM. Telecom Italia TIM ha chiuso in calo

di Edoardo Fagnani 10 apr 2019 ore 17:48

Seduta con pochi spunti per Piazza Affari e per le borse europee nonostante l’appuntamento con la BCE e con le dichiarazioni di Mario Draghi. La banca centrale europea non ha apportato modifiche alla politica monetaria. Anna Stupnytska (Head of Global Macro and Investment Strategy Fidelity International) ha evidenziato che la BCE ha mantenuto invariata la propria politica, in linea con le aspettative. "Dopo l'annuncio del TLTRO, accompagnato da un chiaro messaggio accomodante nell'ultima riunione, la BCE è ancora una volta in modalità wait and see", ha precisato la strategist. Intanto, in mattinata il Tesoro ha collocato il BOT annuale per un ammontare di 6 miliardi di euro: il rendimento del titolo è rimasto poco sopra lo zero.

indice-azionarioIl FTSEMib ha terminato la giornata invariato a 21.672 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 21.619 punti e un massimo di 21.761 punti. Il FTSE Italia All Share ha ceduto lo 0,04%. Chiusura negativa per il FTSE Italia Mid Cap (-0,34%) e per il FTSE Italia Star (-0,17%). Nella seduta odierna il controvalore degli scambi è sceso a 1,96 miliardi di euro, rispetto ai 2,2 miliardi di martedì; sono passate di mano 827.929.402 azioni (704.527.532 nella seduta di martedì). Su 402 titoli trattati, 195 hanno registrato una performance negativa, mentre i segni più sono stati 156; invariate le restanti 51 azioni.

L’euro ha oscillato tra gli 1,125 e gli 1,13 dollari.

Lo spread tra Btp e Bund si è attestato a 244 punti.

 

CONSULTA le quotazioni dei titoli del SOLMib40

 

In altalena i bancari.

Il BancoBPM ha terminato la giornata poco sopra la parità (+0,1% a 1,9665 euro). L’istituto ha comunicato di avere allo studio una possibile emissione di uno strumento Additional Tier 1 Perpetual NC5 denominato in euro al fine di ottimizzare la struttura del capitale della banca.

Performance negativa, invece, per UniCredit (-0,92% a 11,836 euro), alla vigilia dell’assemblea degli azionisti chiamata ad approvare il bilancio del 2018.

 

ENI ha recuperato lo 0,33% a 15,94 euro. Gli analisti di HSBC hanno limato il prezzo obiettivo su Cane a sei Zampe, portandolo da 17,9 euro a 17,6 euro, in seguito alla revisione delle stime finanziarie per i prossimi trimestri. Tuttavia, gli esperti hanno confermato l’indicazione di acquisto delle azioni.

Ancora una chiusura negativa per Saipem (-0,33% a 4,82 euro). Dalle comunicazioni periodiche diffuse dalla Consob si apprende che il 5 aprile Capital Research and Management Company è diventato uno dei maggiori azionisti della società di ingegneristica con una quota del 5,05% del capitale.

 

Telecom Italia TIM ha registrato un frazionale ribasso dello 0,58% a 0,5318 euro. Dalle comunicazioni periodiche diffuse dalla Consob si apprende che dal 2 aprile Jp Morgan Chase è accreditata di una partecipazione aggregata nella compagnia telefonica, pari al 5,696% del capitale. Inoltre, ieri Telecom Italia TIM ha collocato un’emissione obbligazionaria a tasso fisso per un ammontare di un miliardo di euro e scadenza ad aprile 2025; il bond è destinato a investitori istituzionali. La compagnia telefonica ha segnalato che il rendimento dell’emissione è stato fissato al 2,875%, corrispondente a un rendimento di 274,9 punti base sopra il tasso di riferimento.

 

Astaldi ha terminato la giornata con una flessione del 2,93% a 0,71 euro. In merito a quanto riportato da alcuni organi di stampa, la società ha precisato che non esiste ad oggi alcuna citazione in giudizio della società da parte di BNP Paribas.

Tutte le ultime su: piazza affari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Chi e per cosa si può utilizzare NoiPA

NoiPA è la piattaforma digitale per la gestione del personale e degli stipendi del settore pubblico.

da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »