NAVIGA IL SITO

Bonomi attacca Cairo sull’Opas Rcs (La Repubblica)

di Edoardo Fagnani 12 lug 2016 ore 07:46 Le news sul tuo Smartphone

rcs2_1La Repubblica ha dato ampio risalto alla battaglia tra Cairo Communication e International Media Holding per rilevare il controllo di RcsMediagroup.
In particolare, Andrea Bonomi, numero uno di Investindustrial – a capo di International Media Holding – ha contestato l’operazione promossa da Urbano Cairo, precisando che “l’effettiva valorizzazione dell’offerta di Cairo dovrebbe tenere conto dell’indebitamento che Cairo Communication dovrà assumere per poter pagare agli azionisti Rcs la componente in contanti dell’offerta, pari a 0,25 euro per ogni azione Rcs”. Secondo Bonomi, nell’ipotesi di adesione totalitaria all’Opas Cairo, Cairo Communication si troverebbe con debito aggiuntivo per 130 milioni di euro che, in termini di valore, comporterebbe una riduzione teorica del corrispettivo dell’offerta di 0,14 euro per azione di RcsMediagroup.
Cairo ha contestasto questa ricostruzione e “considera ininfluente il debito o l’utilizzo della cassa se a fronte di essi vengono acquistate azioni Rcs che lo stesso cda ha valutato in un range di 0,93-1,3 euro per azione”.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: opa rcs , ops rcs , rcsmediagroup , cairo communication