NAVIGA IL SITO

Bialetti Industrie, lunedì 13 luglio parte l'aumento di capitale

di Edoardo Fagnani 7 lug 2015 ore 21:38 Le news sul tuo Smartphone

Il consiglio di amministrazione di Bialetti Industrie ha determinato le condizioni finali dell’aumento di capitale.
bialetti_1L'operazione prevede l'emissione di massime 33.675.948 nuove azioni ordinarie Bialetti Industrie, da offrire in opzione agli azionisti nel rapporto di 45 nuove azioni Bialetti Industrie ogni 100 azioni possedute, a un prezzo di emissione pari a 0,415 euro per azione, per un controvalore complessivo pari a massimi 13,98 milioni di euro.

Il prezzo di emissione delle nuove azioni offerte è stato determinato applicando uno sconto del 10,07% sul prezzo teorico ex diritto (c.d. Theoretical Ex Right Price – TERP) delle azioni ordinarie Bialetti Industrie calcolato sulla base del prezzo ufficiale di Borsa del 7 luglio 2015, pari a 0,4834 euro.

L'aumento di capitale avrà inizio il 13 luglio 2015 e terminerà il 30 luglio 2015, mentre i diritti resteranno quotati fino al 24 luglio.

Bialetti Holding, titolare del 64,07% del capitale di Bialetti Industrie, ha dichiarato di sottoscrivere una quota dell’aumento di capitale fino ad un controvalore complessivo di massimi 9,08 milioni di euro, utilizzando i versamenti in conto futuro aumento di capitale già disposti in favore della società.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: bialetti , aumenti di capitale

Guide Lavoro

Cos'è e come funziona Inarcassa

Inarcassa è la cassa nazionale di previdenza ed assistenza per ingegneri e architetti che svolgono la loro attività come liberi professionisti e non godono di altra copertura assicurativa

da

ABCRisparmio

Come si effettua il riscatto della laurea

Come si effettua il riscatto della laurea

Il riscatto della laurea consente di considerare validi per la pensione gli anni trascorsi all’università, come se si fosse lavorato anziché studiato Continua »