NAVIGA IL SITO

Beghelli, in rosso i primi nove mesi del 2012

di Edoardo Fagnani 6 nov 2012 ore 13:47 Le news sul tuo Smartphone
Beghelli ha chiuso i primi nove mesi del 2012 con ricavi in calo del 2,8% a 114,99 milioni di euro, dai 118,35 milioni ottenuti nello stesso periodo dello scorso anno. La società ha terminato il periodo gennaio-settembre con una perdita netta di 11,71 milioni di euro, rispetto all’utile di 5,07 milioni dei primi nove mesi del 2011.
A fine settembre l’indebitamento netto era cresciuto a 164,3 milioni di euro, dai 135,8 milioni di inizio anno.

I vertici di Beghelli prevedono di chiudere il 2012 con un risultato netto negativo. Inoltre, il management ha segnalato che, in aggiunta all'avvio di immediati interventi per il riscadenziamento del debito, si rende necessaria l'attivazione di un piano di ristrutturazione industriale, patrimoniale e finanziaria, con previsione di cessione di asset non strategici, che interrompa le tendenze negative in atto e possa gradualmente porre in essere iniziative di riequilibrio della situazione patrimoniale.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: beghelli , terzo trimestre 2012