NAVIGA IL SITO

Banzai: esordio allo STAR. Nel capitale molti esteri

Il primo esordio a Piazza Affari, in questo 2015, è stato quello di Banzai, la 68esima società dello STAR. Due terzi dei fondi che hanno risposto al collocamento sono internazionali

di Mauro Introzzi 16 feb 2015 ore 11:50

Il primo esordio a Piazza Affari, in questo 2015, è stato quello di Banzai (ndr: editore anche di Soldionline.it), la 68esima società dello STAR. Lo ha sugellato il numero uno di Borsa Italiana, Raffaele Jerusalmi, durante la consueta manifestazione di sbarco sul mercato di un titolo. A suonare la campana che ha dato il via libera alle contrattazioni ci ha pensato invece il fondatore, presidente e amministratore delegato della società - leader italiano nell'ecommerce e nell'editoria digitale - Paolo Ainio. Il manager ha voluto dare il benvenuto al nuovo azionista del gruppo, il mercato. Un partner che permetterà al gruppo di "crescere verso nuovi orizzonti e traguardi".

Banzai: un paio di tweet da @BorsaItalianaIT





BANZAI: DOVE SARANNO INVESTITE LE RISORSE

A margine della manifestazione Paolo Ainio ha poi confermato che le risorse rinvenienti dalla quotazione saranno destinate alla crescita. I primi investimenti saranno veicolati innanzitutto verso il marketing, per poi focalizzarsi sullo sviluppo di nuovi servizi. Le risorse andranno principalmente alla divisione ecommerce, quella che ha i tassi di crescita attesi più elevati. Soprattutto considerando l'enorme gap che registra il mercato italiano con gli altri del Vecchio Continente.

banzai-notteIl numero uno di Banzai aveva già comunicato come il gruppo intende ripartire il denaro: per un 40% per crescere tramite attività di marketing e l’acquisizione di nuovi clienti, per una quota tra il 20% e il 25% per migliorare il servizio ai clienti (attraverso l’aumento dei Pick&Pay – i luoghi fisici in cui ritirare e pagare i propri acquisti – e i servizi post-vendita), per una quota compresa tra il 20-25% in tecnologia e nell’espansione del suo centro logistico e la restante parte per finanziare i progetti in essere.

Durante il suo collocamento istituzionale Banzai ha piazzato 8 milioni di azioni a un prezzo unitario pari a 6,75 euro, raccogliendo risorse per 54 milioni di euro. Il ricavato complessivo derivante dal collocamento, calcolato sulla base del prezzo di offerta e al netto delle commissioni massime riconosciute al consorzio di collocamento, è pari a circa 52 milioni di euro. Stamane, quindi, la capitalizzazione iniziale della società sulla base del prezzo di offerta era pari a 274 milioni.

LEGGI - IPO Banzai: chiuso con successo il collocamento. Dal 16 febbraio sarà una STAR

esordio-banzai-starBANZAI: PROVENIENZA DEGLI INVESTITORI

Paolo Ainio ha parlato anche di come si è svolto il roadshow, evidenziando come l'azienda sia piaciuta agli istituzionali, e indicando che il nuovo azionariato è a valenza internazionale. Due terzi degli investitori sono infatti esteri.

Il book si era chiuso con la raccolta di ordini per 13,4 milioni di azioni.

Tutte le ultime su: banzai , ipo banzai
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.