NAVIGA IL SITO

Banco Popolare, in utile i primi 9 mesi del 2015

I primi 9 mesi dell’esercizio del Banco Popolare si sono chiusi con un utile di periodo pari a 349,8 milioni che si contrappone alla perdita di 121,7 milioni registrata al 30 settembre 2014

di Mauro Introzzi 10 nov 2015 ore 18:36

Banco Popolare ha chiuso i primi 9 mesi del 2015 con proventi operativi pari a 2,6 miliardi di euro, in flessione dello 0,9% rispetto ai 2,63 miliardi di euro dello stesso periodo dell'anno precedente.
Il risultato lordo dell’operatività corrente è stato positivo e pari a 341 milioni, in miglioramento rispetto alla perdita di 108 milioni al 30 settembre 2014.
Considerata la quota delle perdite registrate nel periodo attribuibili ai soci terzi (per 11 milioni di euro), e gli impatti della Fair Value Option (7,5 milioni al netto delle imposte), i primi 9 mesi dell’esercizio si chiudono con un utile di periodo pari a 349,8 milioni che si contrappone alla perdita di 121,7 milioni registrata al 30 settembre 2014.

banco-popolare2Dal punto di vista patrimoniale, Banco Popolare segnala che la raccolta diretta, al 30 settembre 2015, ammontava a 83,5 miliardi ed evidenziava - su basi rese omogenee - un decremento del 2% rispetto ad inizio anno e dello 0,6% rispetto al 30 settembre 2014.

Le esposizioni nette deteriorate (sofferenze, inadempienze probabili ed esposizioni scadute e/o sconfinate) ammontavano al 30 settembre 2015 a 14,2 miliardi, sostanzialmente invariate rispetto al 31 dicembre 2014 e in calo del 4,7% rispetto ai 14,9 miliardi del 30 settembre 2014.

Sempre a fine settembre il Common Equity Tier 1 ratio (CET1 ratio), inclusivo dell’utile in corso di formazione dei primi nove mesi, era pari al 12,7%, in crescita rispetto al 12,2% del 30 giugno 2015. Il Tier 1 ratio era anch’esso pari al 12,7 mentre il Total capital ratio era pari al 15,8%, in aumento rispetto al 14,2% del 30 giugno 2015.

Tutte le ultime su: banco popolare
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.