NAVIGA IL SITO

Banco Popolare (+5,1%), la migliore al FTSEMib

di Edoardo Fagnani 8 ago 2016 ore 17:47 Le news sul tuo Smartphone

Chiusura decisamente positiva per il Banco Popolare (+5,05% a 2,328 euro). Lo scorso venerdì l’istituto ha comunicato i risultati del primo semestre del 2016, periodo chiuso con una perdita netta di 380,17 milioni di euro, rispetto all’utile di 293,12 milioni contabilizzato nei primi sei mesi dello scorso anno. I vertici dell’istituto hanno precisato che il risultato finale è stato penalizzato dalle decisioni finalizzate all’innalzamento del livello medio di copertura dei crediti deteriorati richiesto dalla BCE in prospettiva dell’aggregazione con BPM; in assenza di questa discontinuità il semestre si sarebbe chiuso con un risultato finale positivo. A fine giugno il Common Equity Tier 1, applicando il regime transitorio in vigore dal 30 giugno, era pari al 14,8% (14,1% fully based), in miglioramento rispetto al 13,2% di inizio anno, in seguito al perfezionamento dell’operazione di aumento del capitale. Sempre a fine giugno gli impieghi lordi alla clientela ammontavano a 86,4 miliardi di euro, in crescita dell’1,2% rispetto agli 85,3 miliardi di inizio anno. Alla stessa data i crediti deteriorati ammontavano a 13,5 miliardi di euro, in diminuzione del 3,9% e del 4,3% nel confronto, rispettivamente con i saldi esistenti al 31 dicembre 2015 e al 30 giugno 2015.
Intanto, secondo quanto scritto su Il Sole24Ore di domenica, il Banco Popolare starebbe studiando la cessione di un pacchetto di crediti problematici per un ammontare compreso tra i 700 e gli 800 milioni di euro L’operazione potrebbe essere perfezionata il prossimo mese.
Non si sono fatte attendere le indicazioni degli analisti sul Banco Popolare dopo la diffusione dei risultati semestrali. Deutsche Bank ha migliorato il giudizio sulla banca e ora consiglia di acquistare le azioni, sulla base di un nuovo prezzo obiettivo di 3,3 euro. Al contrario, Kepler Cheuvreux ha tagliato a 2,7 euro il prezzo obiettivo.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: banco popolare