NAVIGA IL SITO

Banche, sfida a 3 per la gestione degli npl (Affari & Finanza - La Repubblica)

di Mauro Introzzi 7 mag 2018 ore 08:27 Le news sul tuo Smartphone

banca-insegnaL’inserto economico settimanale del quotidiano La Repubblica descrive quelli definiti i “big three del recupero crediti”, DoBank, Intrum e Cerved, che insieme gestiscono qualcosa come 180 miliardi di euro di crediti deteriorati. Dietro di loro c’è un esercito di servicer, ossia le società che di occupano di farsi restituire i soldi da chi ha acceso un mutuo o chiesto un prestito e smesso di pagare le rate di rimborso. 

Il big del settore è DoBank, con circa 88 miliardi di euro di npl in gestione, seguita da Cerve, con poco meno di 50 miliardi e Intrum con 40 miliardi.

L’inserto evidenzia come i 3 operatori non abbiano tutti lo stesso modello di business. Cerved, per esempio, è un gestore puro di npl che rimangono nei bilanci delle banche. DoBank e Intrum son invece sia gestore che acquirente di crediti deteriorati.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: bancari , npl , dobank , cerved group

Guide Lavoro

Unisalute: cos'è e come funziona

Unisalute è una società assicurativa specializzata nella sanità. Fa parte del gruppo Unipol e gestisce numerosi fondi di assistenza sanitaria integrativa e casse professionali

da

ABCRisparmio

Carta del docente: a cosa serve e come si usa

Carta del docente: a cosa serve e come si usa

La Carta del docente è uno strumento per spese di formazione e aggiornamento professionale degli insegnati di ruolo in istituzioni scolastiche pubbliche Continua »