NAVIGA IL SITO

Banche positive: brilla MPS +3,4%

di Edoardo Fagnani 2 mar 2016 ore 17:56 Le news sul tuo Smartphone

Intonazione positiva per i bancari.
In forte rialzo il Monte dei Paschi di Siena. L’istituto toscano ha guadagnato il 3,39% a 0,534 euro. Dalle comunicazioni giornaliere fornite dalla Consob si apprende che il 1° marzo AQR Capital Management ha ridotto la posizione corta sul Monte dei Paschi di Siena portandola dal’1,15% allo 0,99%. Lo stesso giorno Capital Fund Management ha diminuito dallo 0,69% allo 0,56% lo “short” sull’istituto senese. Intanto, dalle comunicazioni giornaliere diffuse dalla Consob si apprende che il 25 febbraio Classic Fund Management è diventato uno dei maggiori azionisti del Monte dei Paschi di Siena con una quota del 2,008% del capitale. La partecipazione è detenuta in gestione discrezionale del risparmio.
Bene anche la Popolare dell’Emilia Romagna (+4,92% a 5,015 euro). Ieri l’istituto ha comunicato i risultati definitivi del 2015, esercizio chiuso con un utile netto (escluse le quote di terzi) di 220,66 milioni di euro, in forte aumento rispetto ai 14,78 milioni ottenuti nell’esercizio precedente. A fine 2015 i crediti alla clientela, al netto delle rettifiche, ammontavano a 43,7 miliardi di euro, in flessione dello 0,5% rispetto al valore di inizio anno, ma in aumento dello 0,6% rispetto al dato di fine settembre. Alla stessa data i crediti deteriorati erano scesi del 2,6% a 6,4 miliardi di euro. L’incidenza dei crediti dubbi sull’ammontare complessivo dei crediti si era attestata al 14,54%. Il management della Popolare dell’Emilia Romagna ha proposto la distribuzione di un dividendo 2016 (relativo al bilancio del 2015) di 0,1 euro per azione.
Segno più anche per Unicredit (+5,17% a 3,7 euro). Dalle comunicazioni giornaliere diffuse dalla Consob si apprende che il 22 febbraio BlackRock ha incrementato la partecipazione detenuta nell’istituto guidato da Federico Ghizzoni, portandola dal 5,026% al 5,039% del capitale. La commissione ha precisato che lo 0,069% è senza diritto di voto. La partecipazione è detenuta in gestione non discrezionale del risparmio.
Molto bene anche IntesaSanpaolo (+3,77% a 2,476 euro) e il Banco Popolare (+7,12% a 8,28 euro).

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.