NAVIGA IL SITO

Bancari, la pagella di Goldman Sachs

Secondo Goldman Sachs il titolo del Monte dei Paschi di Siena sarebbe da vendere. Indicazioni positive, invece, per la Popolare di Milano. Ma la preferita rimane Unicredit

di Mauro Introzzi 19 lug 2013 ore 11:20
In un report gli analisti di Goldman Sachs hanno messo sotto la lente i titoli del comparto bancario italiano. Gli esperti hanno mediamente migliorato le proprie indicazioni, ma non è mancata qualche nota negativa. Come quella sul Monte dei Paschi di Siena, il cui rating passa da “neutrale” a “sell” (vendere) con un target price tagliato da 0,21 euro a 0,19 euro. Gli analisti della banca d’affari americana hanno abbassato le loro attese sull’utile per azione per il triennio compreso tra il 2013 e il 2015.

Promozione piena, invece, per la Popolare di Milano,
su cui Goldman Sachs ha alzato il giudizio a "buy" (acquistare) dal precedente "neutrale". Ritoccato lievemente al rialzo, da 0,48 a 0,49 euro, il target price. Secondo ila banca d’affari l’istituto meneghino tratta a sconto rispetto al settore.

Per IntesaSanpaolo il giudizio è invece stato confermato a “neutrale”
con un prezzo obiettivo portato a 1,69 euro dai precedenti 1,65 euro. Stesso rating anche per il Banco Popolare, il cui target price è stato limato da 1,42 euro a 1,04 euro per azione.

Ma il titolo bancario preferito da Goldman Sachs è Unicredit
. L’istituto guidato da Federico Ghizzoni, pur con un prezzo obiettivo ridotto da 5,6 a 5,4 euro, è stato confermato nella “conviction buy list” della banca d’affari. Unicredit, per quest’ultima, sarebbe il migliore istituto italiano grazie all'elevata qualità di attivi.

LE RACCOMANDAZIONI DEGLI ANALISTI
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.