NAVIGA IL SITO

Banca Generali e FinecoBank le preferite di Goldman Sachs nel risparmio gestito

Gli analisti hanno messo l’accento sulla crescita delle masse gestite. Goldman Sachs ritiene che le due compagnie possano confermare questa tendenza anche nei prossimi mesi

di Edoardo Fagnani 22 set 2020 ore 13:48

analisi-tecnica-tempoGoldman Sachs ha fornito un aggiornamento sulle valutazioni delle società attive nel risparmio gestito.

In particolare, gli esperti, in un’analisi datata 21 settembre 2020, hanno segnalato la propria preferenza per Banca Generali e FinecoBank, sulla base della crescita delle masse gestite negli ultimi mesi. Goldman Sachs ritiene che le due compagnie possano confermare questa tendenza anche nei prossimi mesi. Gli analisti hanno confermato la visione “Neutrale” su Azimut Holding e Banca Mediolanum.

 

Goldman Sachs alza il target price di Banca Generali

Sulla base di questa indicazione gli esperti hanno ritoccato al rialzo il target price su Banca Generali, portandolo da 30 euro a 30,5 euro. Gli analisti hanno confermato l’indicazione di acquisto delle azioni, in quanto il nuovo prezzo obiettivo implica un rialzo superiore al 10%.

Gli esperti hanno migliorato le stime sull’utile per azione di Banca Generali per il triennio 2020/2022. In particolare, Goldman Sachs indica per l’esercizio in corso un utile per azione di 2,03 euro, rispetto alla precedente previsione di 2,02 euro.

 

Goldman Sachs ha confermato la visione positiva su FinecoBank

Gli analisti hanno confermato il prezzo obiettivo su FinecoBank, fissato a 14,8 euro; Goldman Sachs ha segnalato che il target price implica un rialzo del titolo nell’ordine del 25% rispetto all’attuale quotazione. Di conseguenza, gli esperti hanno confermato l’indicazione di acquisto delle azioni.

Goldman Sachs ha confermato le stime sull’utile per azione di FinecoBank per il triennio 2020/2022. In particolare, gli analisti indicano per l’esercizio in corso un utile per azione di 0,56 euro, stimato in crescita a 0,59 euro l’anno successivo.

 

Goldman Sachs aumenta il prezzo obiettivo su Azimut Holding

Gli esperti hanno incrementato il target price su Azimut Holding, portandolo da 18 euro a 18,1 euro, che implica un rialzo di oltre il 10% rispetto all’attuale quotazione del titolo al FTSEMib.

La revisione del prezzo obiettivo è avvenuta a seguito del miglioramento delle stime sull’utile per azione per il biennio 2020/2021. In particolare, gli analisti indicano per l’esercizio in corso un utile per azione di 1,74 euro, rispetto alla precedente previsione di 1,72 euro.

Gli analisti hanno confermato il giudizio “Neutrale” su Azimut Holding.

 

Goldman Sachs ha rivisto (in miglioramento) anche la valutazione su Banca Mediolanum

Gli esperti hanno incrementato da 7 euro a 7,3 euro il target price sull’istituto, ribadendo il giudizio “Neutrale”. Il nuovo prezzo obiettivo implica un rialzo compreso tra il 10% e il 15% rispetto al prezzo di chiusura di Banca Mediolanum del 21 settembre 2020.

La nuova valutazione della banca d’affari è stata determinata da un miglioramento delle stime per il triennio 2020/2022. In particolare, Goldman Sachs indica per l’esercizio in corso un utile per azione di 0,44 euro, rispetto alla precedente previsione di 0,43 euro.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Chi e per cosa si può utilizzare NoiPA

NoiPA è la piattaforma digitale per la gestione del personale e degli stipendi del settore pubblico.

da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »