NAVIGA IL SITO

Banca Carige chiude in rosso il 2012: niente dividendo

di Edoardo Fagnani 19 mar 2013 ore 21:45 Le news sul tuo Smartphone
Banca Carige ha chiuso il 2012 con una perdita netta di 63,21 milioni di euro, rispetto all’utile di 169,27 milioni ottenuti nell’esercizio precedente. Il risultato di gestione è sceso da 968,42 milioni a 627,69 milioni di euro (-35,2%), mentre il margine di intermediazione è salito del 7,6% a 1,23 miliardi di euro, rispetto agli 1,14 miliardi del 2011.
A fine 2012 il Core Tier1 era rimasto fermo al 6,7% di inizio anno. Sempre a fine 2012 gli impieghi alla clientela ammontavano a 26,26 miliardi di euro, mentre il rapporto netto tra crediti in sofferenza e crediti totali era pari al 6,3%.

Il management ha proposto di non distribuire alcun dividendo con riferimento al 2012.

I vertici di Banca Carige hanno precisato che l'istituto procederà con un adeguamento patrimoniale per un importo massimo complessivo di 800 milioni di euro, da realizzarsi primariamente con la dismissione di attività del gruppo, quali le Compagnie assicurative ed eventuali altri asset. Per la parte residuale (che l'istituto auspica essere la minore possibile) l'adeguamento patrimoniale si concretizzerà attraverso un aumento del capitale sociale da offrire in opzione agli azionisti. Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: banca carige , bilanci 2012