NAVIGA IL SITO

Intercos, la società ai raggi X

Intercos è uno dei principali operatori business to business nella produzione e commercializzazione di prodotti cosmetici e per il trattamento della pelle, nonché per il trattamento dei capelli e del corpo

di Edoardo Fagnani 2 nov 2021 ore 10:55

intercos_1Dopo i numerosi collocamenti avvenuti negli ultimi mesi all’Euronext Growth Milan (ex AIM Italia), anche il segmento principale di Borsa Italiana (Euronext Milan, l’ex MTA) ha accolto una nuova matricola. Si tratta di Intercos, che ha esordito a Piazza Affari il 2 novembre 2021 a seguito del collocamento di circa 25,4 milioni di azioni, di cui 3,5 milioni di nuova emissione rivenienti da un aumento di capitale con esclusione del diritto di opzione. Le restanti 21,9 milioni sono state messe sul mercato dagli attuali azionisti. Nell’ambito dell’operazione, BNP Paribas, Morgan Stanley, UBS e Jefferies hanno agito in qualità di joint global coordinator.

Il prezzo di collocamento delle azioni Intercos era stato fissato a 12,5 euro, con una capitalizzazione della società iniziale pari a circa 1,2 miliardi di euro (cifra comprensiva dell’aumento di capitale da 43,75 milioni di euro).

Sulla base del prezzo di collocamento il rapporto EV/EBITDA (sulla base del margine operativo lordo adjusted contabilizzato nel 2020) è pari a circa 15,3; il rapporto P/E (sulla base della capitalizzazione post aumento e dell’utile esclusa la quota di terzi del 2020) è di 31,2. Nella nota informativa Intercos ha fornito gli stessi parametri per alcune società quotate (Kerry Group, Givaudan, International Flavors & Fragrances, Symrise, L’Oreal, Estée Lauder, Shiseido e Beiersdorf) che operano in settori comparabili o correlati sulla base della capitalizzazione alla data del 7 ottobre 2021. In particolare il multiplo EV/EBITDA medio era indicato a 27,2, con un minimo di 14,3 per Beiersdorf e un massimo di 40,4 per Shiseido).

 

INTERCOS – L’ATTIVITA’

Intercos è uno dei principali operatori business to business (B2B) a livello globale nella creazione, produzione e commercializzazione di prodotti cosmetici (color cosmetics o make up) e per il trattamento della pelle (skincare), nonché per il trattamento dei capelli e del corpo (hair&body), destinati ai principali marchi nazionali e internazionali, ai marchi emergenti, nonché ai retailer attivi nel mercato della cosmesi e, più in generale, del beauty.

Nel dettaglio, Intercos opera attraverso tre linee di business:

  • Make Up: specializzata nella creazione, nella ricerca, nello sviluppo, nella produzione e nella commercializzazione di prodotti in polvere per il viso e per gli occhi, fondotinta, rossetti, mascara, smalti e delivery systems, questi ultimi utilizzati per il viso, gli occhi e le labbra.
  • Skincare: specializzata nella creazione, nella ricerca, nello sviluppo, nella produzione e nella commercializzazione principalmente di creme, sieri, lozioni cosmetiche e dermocosmetiche.
  • Hair&Body: specializzata nella realizzazione, nella creazione e ricerca, di prodotti per la cura dei capelli e del corpo, nella quale il gruppo è attivo a partire dalla seconda metà del 2017, a seguito dell’acquisizione del gruppo Cosmint.

Inoltre, Intercos opera secondo due diversi modelli di business:

  • full outsourcing: è il modello di business storico di Intercos, adottato dalle business unit Make Up e Skincare e, di recente, parzialmente replicato anche nella business unit Hair&Body. Questo modello si basa sull’individuazione dei trend di mercato e sull’innovazione delle formule e della tecnologia produttiva per sviluppare prodotti innovativi, la cui proprietà rimane del gruppo, destinati a entrare nel processo produttivo vero e proprio solo a seguito degli ordini dei clienti.
  • contract manufacturing: è il modello di business storico di Cosmint, adottato quindi dalla business unit Hair&Body (e, in misura minore, dalle attività di Make Up e Skincare già svolte da Cosmint). Questo modello si fonda sulla produzione sulla base di formule di proprietà del cliente (o di terzi), pertanto il gruppo riceve la tecnologia dal cliente e trasferirle ai propri impianti, coordinando le fasi tipiche della supply chain e della produzione.

Il management di Intercos ha segnalato che prima della quotazione il gruppo annoverava tra i suoi maggiori clienti 24 dei 30 principali operatori dell’industria cosmetica inerenti ai mercati del color cosmetics, dello skincare e del hair & body care, oltre ad essere partner di retailers ed emerging brands.

 

INTERCOS – I DATI DI BILANCIO

Intercos ha fornito alcuni dati finanziari relativi al 2020 e al primo semestre 2021.

Nel dettaglio, la società ha terminato lo scorso anno con ricavi per 606,51 milioni di euro, in contrazione del 14,9% rispetto ai 712,17 milioni ottenuti l’anno precedente, in seguito al contesto economico generale provocato dalla pandemia che ha comportato una riduzione dei ricavi. In particolare, Intercos ha registrato una contrazione dei ricavi maggiore nella business unit Make Up (-21,2%), per effetto delle misure di lockdown, distanziamento sociale e dell’obbligo di indossare le mascherine. In flessione anche il margine operativo lordo che è sceso del 23,4%, passando da 110,27 milioni a 84,46 milioni di euro; di conseguenza, la marginalità si è ridotta dal 15,5% al 13,9%. L’EBITDA adjusted è stato pari a 86,95 milioni di euro, con una marginalità del 14,3%. Intercos ha terminato il 2020 con un utile netto (esclusa la quota di terzi) di 38,42 milioni di euro, rispetto ai 43,01 milioni contabilizzati l’anno precedente.

Nei primi sei mesi del 2021 i ricavi di Intercos sono saliti del 13,4% a 314,61 milioni di euro, in seguito alla ripresa economica (facilitata dalle riaperture e dai progressi delle campagne vaccinali intraprese in tutto il mondo) e al consolidamento di Intercos Korea. Il margine operativo lordo è salito da 37,56 milioni a 37,83 milioni di euro (+0,7%), con una marginalità del 12%; il margine oeprativo lordo adjusted è stato pari a 44,08 milioni (marginalità del 14%). La società ha terminato il semestre con un utile netto (esclusa la quota di terzi) per 17,46 milioni di euro, rispetto ai 23,51 milioni contabilizzati nella prima metà dello scorso anno, cifra che comprendeva una voce straordinaria (utile da investimenti in partecipazioni) di 11,7 milioni di euro.

A fine giugno 2021 l’indebitamento netto di Intercos era sceso a 174,52 milioni di euro, rispetto ai 194,03 milioni di inizio anno. Il management ha segnalato che la variazione è imputabile principalmente alla minor esposizione finanziaria nei confronti degli istituti di credito a seguito del rimborso parziale di alcune tranche del contratto di finanziamento senior, del rimborso parziale del contratto di finanziamento in pool con IntesaSanpaolo e UniCredit (coperto da garanzia SACE) e delle linee di credito a breve termine da parte delle controllate.

Nel corso del 2020 Intercos ha effettuato investimenti per 41,5 milioni di euro, prevalentemente in immobilizzazioni materiali. Nella prima metà del 2021 gli investimenti dell’azienda sono stati pari a 17,43 milioni. Intercos ha precisato che, prima della quotazione a Piazza Affari erano stati assunti impegni contrattuali con terzi per 5,87 milioni di euro per investimenti principalmente in software ed impianti e macchinari da realizzare sul territorio nazionale.

 

INTERCOS – LA POLITICA DEI DIVIDENDI

Nel documento di ammissione alle quotazioni Intercos ha segnalato che il 19 ottobre 2021 il consiglio di amministrazione ha approvato una politica di distribuzione dei dividendi nella quale si prevede l’obiettivo di proporre la distribuzione di dividendi per un ammontare compreso tra il 30% e il 40% dell’utile netto di pertinenza del gruppo, a partire dall’esercizio chiuso al 31 dicembre 2022.

Intercos ha precisato che la distribuzione del dividendo è subordinata ai piani strategici di investimento del gruppo (incluse eventuali operazioni di acquisizione e di aggregazione), al mantenimento dell’equilibrio della struttura finanziaria del gruppo e al rispetto dei covenant previsti dai contratti di finanziamento del gruppo.

La società non ha distribuito dividendi nel corso degli esercizi chiusi al 31 dicembre 2020, 2019 e 2018.

 

INTERCOS – LA STRATEGIA

Nel documento di ammissione delle azioni all’Euronext Milan Intercos ha segnalato che intende rafforzare la propria quota nel mercato di riferimento, facendo leva sul posizionamento di “best-in-class innovator” e quindi perseguendo la propria strategia votata all’innovazione e alla diversificazione della gamma dei prodotti nei segmenti Make Up, Skincare ed Hair&Body, al fine di anticipare i trend di mercato e soddisfare le aspettative dei consumatori finali di qualsiasi generazione e area geografica.

La strategia di Intercos è volta a incrementare i ricavi e la marginalità nei tre segmenti di mercato in cui il gruppo è attivo (Make Up, Skincare ed Hair&Body), attraverso iniziative di crescita organica.

Intercos intende, ove possibile, continuare a svilupparsi anche tramite vie esterne che consentano di continuare a espandere la propria presenza geografica in paesi di futura rilevanza quali, ad esempio, l’India e il Sud-est asiatico. Eventuali acquisizioni potranno consentire a Intercos di consolidare posizioni nei mercati esistenti, laddove ci siano interessi legati alla complementarità di business e/o potenziali sinergie di scala, oltre ad espandere la propria capacità produttiva laddove ce ne fosse la necessità.

Intercos intende finanziare la propria crescita organica tramite le risorse finanziarie generate dall’attività operativa del gruppo. Con riferimento alla crescita per linee esterne, la società valuterà di volta in volta l’opportunità di utilizzare le risorse finanziarie generate dall’attività operativa ovvero di richiedere finanziamenti erogati da soggetti terzi.

Tutte le ultime su: piazza affari , intercos , ipo intercos
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.