NAVIGA IL SITO

Autostrade, no alla scissione. Attesa per l’offerta di Cdp (Il Sole24Ore)

di Redazione Lapenna del Web 30 mar 2021 ore 07:15 Le news sul tuo Smartphone

atlantia_6Secondo quanto riportato da Laura Galvagni per Il Sole24Ore, l'offerta di Cdp, Blackstone e Macquarie per l'acquisizione dell'88% di Aspi, controllata di Atlantia, passerà al vaglio del board della stessa Cdp nelle prossime ore. Ci sarebbero infatti da affinare alcuni dettagli, specialmente la parte sugli indennizzi.

Nel frattempo Edizione, la holding di Benetton, e Fondazione Crt, hanno votato contro la proroga del progetto di scissione Aspi. Con l'assemblea straordinaria tenutasi ieri, non è stato approvato il prolungamento del termine dal 31 marzo al 31 luglio.

Anche davanti alla scelta dei grandi azionisti - insieme Edizione e Fondazione Crt detengono il 35% del capitale - di favorire la trattativa con Cdp e fondi, ci sono molte cose da discutere. Il consorzio dovrà dunque produrre un documento che superi il voto del mercato. Secondo Il Sole24Ore, si sarebbe deciso di abbassare da 700 a 500 milioni di euro la somma relativa agli indennizzi, ma ci sarebbero molti elementi da chiarire. Nel complesso, la proposta valorizzerebbe a 9,1 miliardi di euro il 100% di Autostrade per l'Italia.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: atlantia , aspi