NAVIGA IL SITO

Aumento capitale Popolare di Sondrio, i dettagli dell'offerta

L'aumento è finalizzato, in primis, a rafforzare i coefficienti patrimoniali del gruppo, così da consentire il pieno rispetto dei limiti prudenziali previsti dalla vigente normativa (Basilea 3)

di Edoardo Fagnani 9 giu 2014 ore 10:50
Anche la Popolare di Sondrio si inserisce tra le banche italiane che hanno deciso di procedere con un aumento di capitale. L'emissione dell'istituto valtellinese ha un ammontare inferiore rispetto a quello di colossi come Monte dei Paschi di Siena (che è partita oggi con la ricapitalizzazione di 5 miliardi di euro) o di BPM e Banco Popolare, che hanno già portato a termine i propri aumenti di capitale.

LEGGI ANCHE: Aumento capitale BPM, le caratteristiche dell'offerta
LEGGI ANCHE: Le caratteristiche dell'aumento del Banco Popolare


Con questo aumento di capitale, infatti, Popolare di Sondrio punta a raccogliere nuove risorse per circa 343 milioni di euro (331,8 milioni al netto dei costi di quotazione).

popolare-di-sondrioIl management ha precisato che l'aumento di capitale è finalizzato, in primis, a rafforzare i coefficienti patrimoniali del gruppo, così da consentire il pieno rispetto dei limiti prudenziali previsti dalla vigente normativa (Basilea 3) già dall'esercizio in corso. Secondo i vertici dell'istituto la ricapitalizzazione, nell’ipotesi di realizzazione per l’importo massimo, determinerebbe alla data del 1° gennaio 2014, il pieno rispetto dei requisiti prudenziali allo stato previsti dalla normativa di vigilanza.
Nel prospetto informativo la Popolare di Sondrio ha segnalato i proventi dell'operazione saranno utilizzati per alimentare il sostegno finanziario che la banca tradizionalmente accorda a famiglie e imprese, quindi alle economie locali delle aree presidiate, oltre che per supportare la crescita strutturale attesa, in particolare tramite l’apertura, nell'arco del prossimo triennio, di una decina di nuove filiali all'anno.

L'offerta è assistita da un consorzio di garanzia coordinato e diretto da Banca IMI e Mediobanca.

AUMENTO CAPITALE POPOLARE DI SONDRIO – Date e caratteristiche dell’offerta

AUMENTO CAPITALE POPOLARE DI SONDRIO
   
Numero massimo di azioni emesse 114.422.994
Controvalore complessivo dell'operazione 343.268.982 euro
Numero azioni alla data del prospetto 308.147.985
Numero di azioni gratuite assegnate in esecuzione all'aumento 30.814.798
Numero azioni in caso di integrale sottoscrizione 453.385.777
Prezzo di sottoscrizione 3 euro
Sconto su prezzo teorico ex diritto calcolato alla chiusura del 4 giugno (5,14 euro) 29,32%
Rapporto di assegnazione 3 azioni ogni 8 azioni possedute
Rapporto di assegnazione delle azioni gratuite un'azione ogni 10 azioni possedute
Percentuale di nuove azioni su totale azioni ordinarie ante aumento 47%
Capitale sociale in caso di integrale sottoscrizione 1.360.157.331 euro
   
Prezzo di chiusura di venerdì 6 giugno 5,37
Valore di rettifica 0,81999811
Prezzo dell'azione all'avvio dell'aumento di capitale 4,404 euro
Prezzo dei diritti all'avvio dell'aumento di capitale 0,5265 euro
Codice ISIN diritti IT0005025066
   
Inizio aumento capitale lunedì 9 giugno 2014
Termine quotazione diritti venerdì 27 giugno 2014
Termine aumento di capitale venerdì 4 luglio 2014
Comunicazione dei risultati dell’Offerta Entro 5 giorni dal termine del periodo di opzione
Assegnazione delle azioni Al termine del periodo di opzione
   
Consorzio di garanzia Si
Coordinatori del consorzio di garanzia Banca IMI - Mediobanca

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Fattura elettronica, chi ha l'obbligo di emetterla e come deve adempiervi

La fattura elettronica è il documento fiscale telematico che deve essere emesso per la cessione di un bene o la prestazione di un servizio. Tutto quello da sapere

da

ABCRisparmio

Bonus bebè 2020: come fare domanda, requisiti e importi

Bonus bebè 2020: come fare domanda, requisiti e importi

Dal 2020 possono usufruire dell’assegno mensile di sostentamento, meglio noto come “Bonus Bebè”, tutte le famiglie senza limiti reddituali Continua »