NAVIGA IL SITO

Aumento capitale Popolare Emilia Romagna, i dettagli dell'offerta

Il management ha precisato che l'aumento di capitale è finalizzato a un rafforzamento della posizione patrimoniale dell'istituto. Diluizione del 30,41% per chi non partecipa

di Edoardo Fagnani 23 giu 2014 ore 11:01
Anche la Popolare dell'Emilia Romagna si unisce agli aumenti di capitale effettuati dagli istituti bancari italiani. In contemporanea con il Monte dei Paschi di Siena e Banca Carige, l'istituto emiliano è arrivata sul mercato a chiedere nuove risorse ai propri azionisti.

LEGGI ANCHE: Aumento capitale MPS, ecco tutte le caratteristiche dell'offerta
LEGGI ANCHE: Aumento capitale Carige, le caratteristiche dell'operazione


AUMENTO CAPITALE POPOLARE EMILIA ROMAGNA, INCASSO DI QUASI 750 MILIONI DI EURO
Con questa operazione l'istituto emiliano punta a raccogliere nuove risorse per poco meno di 750 milioni di euro (730 milioni al netto dei costi di quotazione). Le spese relative all'operazione sono state calcolate in circa 20 milioni di euro, pari al 2,7% dell'ammontare dell'offerta.
L'istituto non avrà problemi a completare l'operazione. L'offerta è assistita da un consorzio di garanzia coordinato e diretto da Citigroup, JP Morgan e Mediobanca.

AUMENTO CAPITALE POPOLARE EMILIA ROMAGNA, I MOTIVI DELL'OPERAZIONE
pop-emilia2Il management ha precisato che l'aumento di capitale è finalizzato a un rafforzamento della posizione patrimoniale dell'istituto, volto ad assicurare il raggiungimento di un livello di coefficienti patrimoniali coerenti con quelli derivanti dal regime di piena applicazione della normativa prudenziale di Basilea 3 (Common Equity Tier 1 (CET 1) ratio Basilea 3 Fully Phased superiore al 10%), anche nel contesto dell'esame della solidità patrimoniale della banca condotto dalla Banca Centrale Europea in collaborazione con le autorità nazionali competenti. Il management stima che il completamento con successo dell’operazione, assumendo l’integrale sottoscrizione dell’aumento, permetteràalla Popolare dell'Emilia Romagna di raggiungere un Basilea 3 Common Equity Tier I ratio Phased-in del 10,93% e un Basilea 3 Common Equity Tier I ratio Fully Phased: del 10,44%.
Inoltre, il rafforzamento patrimoniale consentirà di ottimizzare la struttura di capitale e di aumentare la flessibilità finanziaria della banca in termini di costo della raccolta nonché di ritornare gradualmente a una politica di distribuzione dei dividendi.
Infine, la dotazione patrimoniale raggiunta a seguito dell’aumento di capitale permetterà all'istituto di continuare a perseguire la strategia di crescita organica al servizio della propria clientela, supportandola nelle opportunità offerte da uno scenario economico in ripresa e sostenendo le necessità delle aziende e delle famiglie clienti, oltre a contribuire a migliorarne la capacità competitiva sui territori di riferimento attraverso un piano strutturale di azioni che saranno delineate nel nuovo piano industriale la cui approvazione è prevista all’inizio dell’esercizio 2015.

AUMENTO CAPITALE POPOLARE EMILIA ROMAGNA, DILUIZIONE PER CHI NON PARTECIPA
Nel supplemento al prospetto informativo il management ha ricordato che nel caso di mancato esercizio dei diritti di opzione spettanti e di integrale sottoscrizione dell’aumento di capitale gli attuali soci subirebbero una riduzione massima della loro partecipazione, in termini percentuali sul capitale, pari al 30,41%.


AUMENTO CAPITALE
POPOLARE EMILIA ROMAGNA – Date e caratteristiche dell’offerta

AUMENTO CAPITALE POPOLARE EMILIA ROMAGNA
   
Numero di nuove azioni offerte in opzione 145.850.334
Numero azioni alla data del prospetto (comprese le azioni proprie) 333.827.659
Numero azioni in caso di integrale sottoscrizione 479.677.993
Prezzo di sottoscrizione 5,14 euro
Rapporto di assegnazione 7 azioni ogni 16 azioni possedute 
Percentuale di nuove azioni su totale azioni 44%
   
Controvalore complessivo lordo dell'operazione 749.670.717 euro
Spese relative all'operazione circa 20.000.000 euro
Controvalore complessivo netto dell'operazione circa 730.000.000 euro
Percentuale di spese sul totale dell'operazione circa il 2,7%
Capitale sociale in caso di integrale sottoscrizione 1.439.033.979 euro 
   
Prezzo di chiusura di venerdì 20 giugno 7,35 euro
Valore di rettifica 0,90848861
Prezzo dell'azione all'avvio dell'aumento di capitale 6,675 euro
Prezzo dei diritti all'avvio dell'aumento di capitale 0,6725 euro
Codice ISIN diritti IT0005027831
   
Inizio aumento capitale lunedì 23 giugno 2014
Termine quotazione diritti venerdì 11 luglio 2014
Termine aumento di capitale venerdì 18 luglio 2014
Comunicazione dei risultati dell’Offerta Entro 5 giorni dal termine del periodo di opzione 
Assegnazione delle azioni Al termine del periodo di opzione 
   
Consorzio di garanzia SI 
Global Coordinator Citigroup
JP Morgan
Mediobanca


Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.