NAVIGA IL SITO

Aumento capitale Creval, ecco le caratteristiche

Saranno emesse massime 6.996.605.613 azioni da offrire in opzione agli azionisti a un prezzo unitario pari a 0,1 euro, nel rapporto di 631 nuove azioni ogni azione posseduta

di Edoardo Fagnani 19 feb 2018 ore 09:01

Il consiglio di amministrazione del Credito Valtellinese (Creval) ha determinato le condizioni definitive dell’aumento di capitale, che servirà per rafforzare la struttura patrimoniale della banca.

 

AUMENTO CAPITALE CREVAL, LE CARATTERISTICHE

In particolare, il management ha deliberato di emettere massime 6.996.605.613 azioni ordinarie da offrire in opzione agli azionisti a un prezzo unitario pari a 0,1 euro, nel rapporto di 631 azioni di nuova emissione ogni azione posseduta. A questo proposito Borsa Italiana ha segnalato che l'operazione è qualificata "fortemente diluitiva"; pertanto trova applicazione la normativa di riferimento del modello rolling

creval_2Il controvalore massimo lordo dell’offerta sarà, pertanto, pari a 699,66 milioni di euro.

Il Creval ha precisato che il prezzo di sottoscrizione delle nuove azioni incorpora uno sconto di circa il 16% sul prezzo teorico ex diritto (c.d. Theoretical Ex Right Price - TERP) delle azioni Creval, calcolato secondo le metodologie correnti, sulla base della media dei prezzi ufficiali degli ultimi 3 mesi.

L'aumento di capitale partirà lunedì 19 febbraio 2018 e terminerà l’8 marzo 2018, mentre i diritti resteranno quotati fino al 2 marzo 2018.

 

LEGGI ANCHE: Aumento capitale Creval, cosa fare e come farlo

 

AUMENTO CAPITALE CREVAL, IL CONSORZIO DI GARANZIA

Inoltre, il Creval ha sottoscritto il contratto di garanzia, relativo all’aumento di capitale.

L'accordo è stato siglato con con Mediobanca (in qualità di Sole Global Coordinator e Joint Bookrunner), Banco Santander, Barclays, Citigroup Global Markets Limited e Credit Suisse (in qualità di Co-Global Coordinators e Joint Bookrunners), Commerzbank e Société Générale (in qualità di Senior Joint Bookrunners), Banca Akros, Equita SIM e Keefe, Bruyette & Woods (in qualità di Joint Bookrunners) e MainFirst (in qualità di Co-Lead Manager).

Gli istituti si sono impegnati a sottoscrivere le azioni Creval di nuova emissione eventualmente rimaste inoptate al termine dell’asta dei diritti inoptati, per un ammontare massimo pari al controvalore dell’offerta.

 

AUMENTO CREVAL, CARATTERISTICHE E TEMPISTICHE IN UNA TABELLA

 

AUMENTO CAPITALE CREVAL
   
Numero di nuove azioni offerte in opzione 6.996.605.613
Numero azioni alla data del prospetto 11.088.723
Numero azioni in caso di integrale sottoscrizione 7.007.694.336
Prezzo di sottoscrizione 0,1 euro
Rapporto di assegnazione 631 azioni ogni azione possedute 
Percentuale di nuove azioni su totale azioni 63907%
   
Controvalore complessivo lordo dell'operazione 699.660.561 euro
Spese relative all'operazione circa 52.000.000 euro
Controvalore complessivo netto dell'operazione circa 648.000.000 euro
Percentuale di spese sul totale dell'operazione circa il 7,4%
Capitale sociale in caso di integrale sottoscrizione 1.916.782.887 euro 
   
Prezzo di chiusura di venerdì 16 febbraio 7,8 euro
Valore di rettifica 0,01438251
Prezzo dell'azione all'avvio dell'aumento di capitale 0,1122 euro
Prezzo dei diritti all'avvio dell'aumento di capitale 7,688 euro
Codice ISIN diritti IT0005323420
   
Inizio aumento capitale lunedì 19 febbraio 2018
Termine quotazione diritti venerdì 2 marzo 2018
Termine aumento di capitale giovedì 8 marzo 2018
Comunicazione dei risultati dell’Offerta Entro 5 giorni dal termine del periodo di opzione 
Assegnazione delle azioni Al termine del periodo di opzione, con facoltà di consegna rolling (ossia ricevere le nuove azioni al termine della giornata contabile di borsa aperta in cui i relativi diritti sono stati validamente esercitati, a partire dal terzo giorno di offerta del periodo di opzione)
   
Consorzio di garanzia SI 
Global Coordinator Mediobanca
Joint bookrunner Banco Santander, Barclays, Citigroup Global Markets Limited, Credit Suisse, Commerzbank, Jefferies, Société Générale, Banca Akros, Equita SIM e KBW)

 

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »