NAVIGA IL SITO

Atlantia, soci spaccati. Benetton e Crt pronti a cedere Autostrade a Cdp (La Repubblica)

di Redazione Lapenna del Web 26 mar 2021 ore 07:28 Le news sul tuo Smartphone

atlantia_6Pare esserci una spaccatura tra i soci di Atlantia e i suoi manager: sembra infatti che la famiglia Benetton e Fondazione Crt si presenteranno all'assemblea votando contro una proroga del progetto di scissione di Autostrade per l'Italia da Atlantia, e solleciteranno invece la chiusura delle trattative per Aspi con la cordata Cdp.

La posizione ufficiale di casa Benetton, secondo quanto riportato da Sara Bennewitz de La Repubblica, conferma in un certo senso la fiducia nel consiglio in Atlantia, suo principale azionista, ma non sembra disposta a cedere sul dossier Autostrade per l'Italia.

L'assemblea di lunedì darà una fotografia delle forze in campo: a quanto si apprende da fonti finanziarie in assemblea, dovrebbe presentarsi circa il 71% del capitale di Atlantia, tra cui Edizione (30,2%), Crt (4,5%), fondo del governo di Singapore (8,2%).

Se lunedì dovessero archiviare la trattativa voluta dal 99% dei soci di allora, sul tavolo rimarrebbe solo la vendita dell'88% di Aspi a Cdp. Atlantia convocherà per il 30-31 marzo il cda per esaminare una nuova proposta da Cdp. Il clima teso, però, potrebbe comportare ulteriori ribaltamenti.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: atlantia , aspi