NAVIGA IL SITO

Atlantia, i conti del primo trimestre 2019

Atlantia ha chiuso i primi 3 mesi del 2019 con una crescita di tutte le principali grandezze economico-finanziarie. Debito sostanzialmente stabile rispetto a fine 2018

di Mauro Introzzi 10 mag 2019 ore 16:27

atlantia_6Atlantia ha chiuso i primi 3 mesi del 2019 con una crescita di tutte le principali grandezze economico-finanziarie. Debito sostanzialmente stabile rispetto a fine 2018. Tutti i conti includono il contributo del gruppo Abertis, consolidato a partire da fine ottobre 2018. Il gruppo ha parlato anche della tragedia del Ponte Morandi di Genova.

 

ATLANTIA, I CONTI ECONOMICI DEL PRIMO TRIMESTRE 2019

Atlantia ha chiuso i primi 3 mesi del 2019 con ricavi operativi pari a 2,59 miliardi di euro, in salita di 1,26 miliardi rispetto agli 1,34 miliardi del primo trimestre 2018. Escludendo il contributo del gruppo Abertis i ricavi operativi si sarebbero incrementati di 42 milioni di euro, il 3%.

Il margine operativo lordo è stato pari a 1,56 miliardi, con un incremento di 756 milioni di euro rispetto al primo trimestre 2018. Su base omogenea, il margine operativo lordo sarebbe cresciuto di 25 milioni di euro (il 3%).

Il reddito operativo ha invece raggiunto i 919 milioni di euro, in salita di 413 milioni di euro rispetto allo stesso periodo del 2018 (506 milioni di euro).

Il trimestre si è così chiuso con un utile del periodo di pertinenza del gruppo pari a 249 milioni di euro, in salita di 32 milioni di euro rispetto al primo trimestre del 2018. La posta, su base omogenea, sarebbe rimasta sostanzialmente invariata.

 

ATLANTIA, DEBITI E FLUSSI DI CASSA A FINE MARZO 2019

A fine marzo l’indebitamento finanziario netto era pari a 37,9 miliardi di euro, in calo di 38 milioni di euro rispetto al saldo al 31 dicembre 2018. Alla stessa data Atlantia disponeva di una riserva di liquidità pari a 17,66 miliardi di euro.

Nel trimestre il flusso finanziario netto generato dall’attività di esercizio è stato pari a 1,08 miliardi di euro, in crescita di 623 milioni di euro rispetto al primo trimestre 2018.

 

ATLANTIA, STIME PER IL 2019

Secondo le attese dei vertici della stessa Atlantia la gestione operativa del gruppo prefigura per il 2019 un andamento complessivamente positivo.

Nella nota a corredo dei conti la società ha però ritenuto “doveroso” aggiornare sulla situazione della tragedia del Ponte Morandi di Genova. E ha ricordato:

i potenziali rischi derivanti dalla comunicazione del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ad Autostrade per l’Italia del 16 agosto di avvio della contestazione di presunto grave inadempimento agli obblighi convenzionali in relazione alla tragedia di Genova, dalla successiva lettera del 20 dicembre 2018 e da ultimo, dalla lettera in data 5 aprile 2019, con la quale il Ministero concedente ha inteso precisare le proprie allegazioni in merito ad aspetti inerenti la pretesa violazione degli obblighi di custodia e manutenzione del viadotto. A tali lettere Autostrade per l’Italia ha fornito riscontro in data 3 maggio 2019, ritenendo di aver dimostrato la correttezza del proprio operato e reiterando le riserve ed eccezioni già rappresentate in merito al procedimento avviato.

Tutte le ultime su: atlantia , primo trimestre 2019
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

ABCRisparmio

Come si effettua il riscatto della laurea

Come si effettua il riscatto della laurea

Il riscatto della laurea consente di considerare validi per la pensione gli anni trascorsi all’università, come se si fosse lavorato anziché studiato Continua »