NAVIGA IL SITO

Astaldi, ricavi e in calo e redditività in aumento del primo semestre 2013

di Edoardo Fagnani 2 ago 2013 ore 14:09 Le news sul tuo Smartphone
A due velocità i risultati del primo semestre del 2013 di Astaldi. Nei primi sei mesi dell’anno la società romana ha registrato ricavi per 1,16 miliardi di euro, in flessione del 3,8% rispetto agli 1,21 miliardi ottenuti nello stesso periodo dello scorso anno. Al contrario, il margine operativo lordo è cresciuto del 24,2%, passando da 118,22 milioni a 146,79 milioni di euro. Di conseguenza, la marginalità è cresciuta dal 9,8% al 12,6%. L’utile netto si è attestato a 40,216 milioni di euro, lo 0,9% in più rispetto ai 39,8 milioni del primo semestre del 2012.
A fine giugno l’indebitamento netto di Astaldi ammontava a 729,57 milioni di euro, in aumento rispetto ai 622,99 milioni di inizio anno.
Sempre a fine giugno il portafoglio ordini del gruppo ammontava a 11,5 miliardi di euro, grazie a nuovi ordini per un ammontare di 2,4 miliardi nel semestre. La società può contare su un portafoglio ordini potenziale di 21 miliardi, in grado di garantire il 70% dei ricavi dei prossimi 5 anni.

I vertici di Astaldi hanno segnalato che l’indebitamento netto tornerà a valori ordinari entro la fine del 2013.
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: astaldi , primo semestre 2013